Amici 2016, Alessandra Celentano a Verissimo: "Il mio è stato un bellissimo matrimonio, oggi mi definisco zitella"

La temuta prof di Amici 2016 ospite di Verissimo.

Alessandra Celentano, la temutissima insegnante di danza di Amici di Maria De Filippi, è stata ospite di Verissimo nella puntata di ieri, sabato 30 aprile 2016. Nel corso dell'intervista la Celentano ha parlato del matrimonio finito, del divorzio e della sua attuale situazione sentimentale:

Mi definisco ironicamente zitella. Nel senso che sono single, il mio è stato un bellissimo matrimonio.. Io e il mio ex marito siamo rimasti in ottimi rapporti, ci stimiamo e ci vogliamo bene.. Questo credo sia la cosa più importante. Una persona che io non perderò mai e lui non perderà mai me. Poi è normale, nella vita ci sono delle problematiche, gli eventi della vita ti portano a prendere delle decisioni. Se ho sofferto? Non è mai bello, io poi mi sono sposata abbastanza grande. Quando prendi una decisione con maturità di certo non ti aspetti poi che possa arrivare una separazione.. Sono molto fatalista, credo che le cose vadano come debbano andare. Cerco di prendere il lato positivo..

"Sei pronta ad accogliere un nuovo amore?" le ha chiesto la Toffanin e la severa maestra di Amici 15 ha risposto:

Non lo cerco, ma non ti dico "NO" assolutamente. Fino a qualche tempo fa sì.. Ho la fortuna a riuscire a star bene da sola, non ho il problema di dovermi accontentare per stare con qualcuno. Se arriva qualcosa di bello bene, altrimenti sto bene anche da sola..

Sul dramma personale che sta vivendo in questo periodo, ossia la malattia della madre (è affetta da Alzheimer) non se l'è sentita di raccontare molto:

E'una cosa di cui non parlo volentieri, ma non perché io non ne voglia parlare ma perché so che a mia madre non avrebbe fatto piacere. E' un percorso durissimo, sia dalla parte di chi purtroppo soffre di questa malattia ma moltissimo anche per la famiglia. E' un percorso lungo, difficile e molto doloroso.

Per fortuna il lavoro ad Amici 15 le è molto di conforto, anche se spesso - come ha sottolineato - non è semplice non portarsi dietro i pensieri e le preoccupazioni:

Il lavoro aiuta sempre, il lavoro ti distrae, ti fa pensare meno, ti dà soddisfazione. Lavorare è fondamentale, è molto importante... La vita deve andare avanti e soprattutto nel lavoro, in teoria, non ti dovresti portar dietro i pensieri, le cose private. Se anche succede, devi fare in modo che non intralci quello che stai facendo.

  • shares
  • Mail