La morte di Prince, avvenuta ieri all’età di soli 57 anni, ha sconvolto il mondo. Trovato senza vita nell’ascensore della sua casa, la leggenda del pop ha lasciato milioni di fan senza parole, anche perché solo l’autopsia, che si terrà domani, potrà chiarire le cause del decesso. La scorsa settimana, come avevamo puntualmente riportato, Prince era stato ricoverato d’urgenza in ospedale, con tanto di atterraggio d’emergenza del suo jet privato al termine di un concerto. Il suo portavoce parlò di una brutta influenza, tant’è che il cantante tornò nella propria abitazione dopo solo 3 ore.

Peccato che oggi, dopo l’improvvisa morte, quel ricovero assuma aspetti decisamente differenti. C’è infatti chi parla di possibile overdose di oppiacei, vedi il sito TMZ, che come avvenne ai tempi di Michael Jackson è stato il primo a diffondere la notizia del decesso. I medici avrebbero voluto trattenerlo in ospedale, prosegue TMZ, ma Prince, dinanzi all’indisponibilità di una stanza privata, pretese le dimissioni.

Il resto è storia nota, e tragica. Jason Kamerud, vice sceriffo della contea di Carver, ha sottolineato come sia impossibile, al momento, ipotizzare eventuali crimini. Ci vorranno settimane per portare avanti i necessari esami tossicologici, con il mondo del gossip che fino a quel momento sguazzerà liberamente tra rumor e menzogne. La drammatica telefonata al 911 in cui si chiedono i soccorsi dopo la scoperta del corpo senza vita di Prince, nel frattempo, è stata resa nota e pubblicata on line. Perché il circo mediatico dell’orrore, in questi casi, riprende puntualmente vita.

Fonte: TMZ

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto