Laura Pausini: “Paola Cortellesi? Ci siamo accorte subito di piacerci ma siamo diverse”

Laura Pausini e Paola Cortellesi si raccontano: uguali ma diverse.

Da venerdì 1 aprile saranno, insieme, protagoniste di un mega show a tre puntate su Rai 1. Laura (Pausini) e Paola (Cortellesi), oltre ad essere colleghe in video, sono anche grandi amiche nella vita. Ma come è nato tutto? “Due anni e mezzo fa, nasce mia figlia, e la chiamo Laura – racconta la Cortellesi a Io Donna – La Littizzetto mi manda un sms di auguri e mi spiega che sul web, intanto, sta però impazzando una storia”.

“E che storia – prosegue la Pausini – io, praticamente negli stessi giorni, avevo infatti partorito mia figlia. E come l’avevo chiamata? Paola. Ovviamente, nessuna di noi aveva intenzione di omaggiare l’altra. Ma sulla rete decidono che, invece, è esattamente così. A quel punto, penso che, comunque, io e la Cortellesi dobbiamo conoscerci. Così scrivo alla mia amica cantante Giorgia: Gio’, senti, mi giri il cellulare della Cortellesi?”.

Quindi l’incontro: “Ci siamo incontrate dopo qualche mese – dice la cantante – A casa mia, qui a Roma. E da subito, vero Pa’?, da subito ci siamo accorte di piacerci… comunque siamo diverse proprio come persone. Io sono sfacciatamente pop, mentre lei tende ad essere molto chic. Lei ha le tettine, mentre io… ehm… non so se si notano sotto la felpa, ma io ho due tette piuttosto grosse. Lei è cresciuta leggendo libri, andando al cinema… Da me, invece, a Solarolo, il cinema non c’era”.

“Crescendo in una città qualche vantaggio ce l’hai – sostiene l’attrice – Io, a 14 anni, il sabato pomeriggio prendevo regolarmente l’autobus con lemie amiche e dal quartiere Aurelio scendevamo giù, nei cinema del centro di Roma… Però, per tornare alla nostra diversità: forse è proprio questa la cosa che ci tiene. In fondo, io trovo in lei le cose che a me mancano”.

Diverse ma anche uguali per sostenere le unioni civili: “Mezza legge. Quella che è passata a me sembra incompleta. Io avrei voluto anche l’introduzione della stepchild adoption”, attacca la Cortellesi. “Anch’io – le fa eco “Laura” – Pensa che a Madrid con mia figlia abbiamo vissuto in una casa dove c’erano due uomini gay che hanno una figlia,
una bambina… E pensare che Papa Francesco s’era spinto avanti, facendo aperture importanti”.

I Video di Gossip Blog

Ultime notizie su Laura Pausini

Tutto su Laura Pausini →