Nuove liti in Honduras (questa ce l’eravamo persa ma vale la pena recuperarla). Era il giorno 13 di daytime dell’attuale edizione de L’Isola dei Famosi. Gli zatterati Gianluca Mech e Cristian Gallella stavano per approdare sulla terraferma quando gli equilibri si sono rotti ed i toni alzati. Gianluca si stava lamentando del mare agitato e l’intenzione era quella di parlare con la produzione: “Può darsi che mi sbagli, voglio chiarire. Chiariamoci. Se per fare audience io devo essere esposto a onde pericolose… no, grazie”. “Diciamo che non ti aspettavi queste difficoltà, te l’aspettavi più semplice”. “La difficoltà è ‘Ti mettiamo nelle onde pericolose?’. Io le difficoltà le affronto tutte le mattine quando esco di casa”. “Non saranno le stesse robe”. “Vuoi che non ci arrivi a capire certi meccanismi? Chiedo, voglio capire”.

“Se una cosa è pericolosa, è pericolosa”, prosegue il dialogo fra i due. “Magari te l’aspettavi più semplice”. “Posso scegliere se affrontare un pericolo. Un conto è partecipare ad un gioco, un conto è esporsi a dei pericoli. Son due cose diverse”. “E’ comunque un’esperienza ai limiti della sopravvivenza. Una zattera si trova in mezzo al mare e naufraga verso dove ti porta il mare. Questo è il significato di zattera. Non è risate, felicità e guardiamoci le stelle”.

“Stiamo tranquilli, è l’ultima notte”, consiglia Gianluca. “Io sono tranquillo, sto parlando in maniera normale e serena. Ci sono cose che vanno sopportate su una zattera, punto. Se sei disposto a farlo bene, altrimenti ti ritiri. Alzi la mano e dici ‘Signori, a me non va bene'”. “Perché mi devo ritirare se è pericoloso? Fai l’avvocato?”. “Io non faccio l’avvocato. Non essere insinuante con me. Ti sto spiegando il mio punto di vista…”.

Mech provoca il tronista: “Non siamo sul trono qua”. “Non siamo neanche a vendere prodotti per la dieta. Ma non venire a dire a me che io faccio il trono o non trono perché io il trono te lo spacco in testa, te lo dico chiaro. Io non sono molto tranquillo, parliamoci chiaro. Io sono la persona più buona di questo mondo ma poi quando cominciamo con le offese – avvocato, trono e non trono – io ti rovescio direttamente in mare, subito. Quindi mettiti tranquillo, fai i tuoi ragionamenti e parla con chi caz*o vuoi […] Sei tu che mi hai interpellato su sta roba e ora mi rompi il ca*zo che faccio l’avvocato, ma stai scherzando spero. Non faccio l’avvocato proprio di nessuno… e me ne sbatto il caz*o. Poi se sai nuotare bene, se non sai nuotare amen”.

La situazione si era fatta rovente. Ora Gianluca e Cristian dovranno convivere pure su L’isola principale. Come andrà?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Italiano Leggi tutto