Luciana Littizzetto e la sosia della foto postata da Flavio Briatore a Che Tempo Che Fa

Luciana Littizzetto porta a Che Tempo Che Fa la prova che la donna della "foto vendetta" di Flavio Briatore non era lei.

sosia-littizzetto-foto-briatore-che-tempo-che-fa.jpg

Qualche giorno fa vi avevamo raccontato di una querelle nata sui social, ma che traeva origine dalla puntata della scorsa settimana di Che tempo che fa. Riassumendo: Luciana Littizzetto, all'interno del suo spazio di commento ironico ai fatti della settimana, aveva scherzato sul cambiamento del viso di Flavio Briatore e sulle voci del presunto lifting. L'imprenditore non l'aveva presa molto bene e per replicare aveva scritto un post al vetriolo su Instagram allegando una foto che - a suo avviso - documentava i cambiamenti al viso della Littizzetto.

La comica aveva smentito in radio di essere la donna della foto e, anzi, l'aveva invitata a farsi avanti così da chiudere l'equivoco. La foto è poi sparita dal profilo Instagram di Briatore. Nella puntata di stasera del programma di Fabio Fazio, si è consumato l'epilogo della vicenda. Luciana ha aperto proprio il suo monologo tornando sulla vicenda:

Avevo fatto un pezzo innocente su lui ma dice che è solo dimagrito o che dipende dalla barba. Si è offeso e ha pubblicato una foto mia di Instagram. Ma se mi fossi rifatta io mi sarei rifatta un po' meglio. Devono radermi al suolo e ricostruirmi da capo, è un caso disperato il mio. Avevo un chirurgo estetico mio amico che mi ha detto che non si poteva fare niente. Ma la foto che lui ha messo non è la mia! Ho le prove che ha detto una sciocchezza. Facciamo entrare la prova.

A questo punto ha fatto ingresso in studio la donna della "foto incriminata": si tratta di Luisella, un'infermiera di Cuneo che ha commentato: "Assomigliare a lei è un vero piacere, è una donna che stimo e bravissima, in questo periodo difficile mi ha aiutato anche tanto". La somiglianza tra le due è davvero notevole.

sosia-littizzetto-foto-briatore.jpg

La Littizzetto ha invitato a spegnere i riflettori e l'attenzione su questa donna: "Siamo sfatte ma non rifatte, siamo un prodotto di nicchia per intenditori, siamo capaci di prenderci in giro ed è la cosa più bella che possa succedere a una donna. Ora lasciate in pace questa poveretta". La "sosia" in effetti spiega il disagio di questa improvvisa e non richiesta popolarità:

I miei bimbi sono un po' spaventati, questo discorso chiudiamolo qua, saluto i miei colleghi che sono stati spettacolari e mi hanno dimostrato molto affetto.

Caso definitivamente chiuso? Direi di sì..

  • shares
  • Mail