Serena Dandini: "Virginia Raffaele? L'ho amata da subito"

Serena Dandini: "Ho scoperto Virginia Raffaele all'Ambra Jovinelli di Roma". La comica torna proprio lì con il suo nuovo spettacolo.

serena-dandini.png

"L'ho amata da subito, da quando si è presentata al laboratorio teatrale dell'Ambra Jovinelli di Roma insieme al suo gruppo di allora. La presi da parte e le dissi: 'Ma perché non provi da sola?'". Serena Dandini si impossessa dell'anima di Pippo Baudo e rivendica di essere stata fra le prime ad accorgersi del talento di Virginia Raffaele, la vera rivelazione del Festival di Sanremo 2016. Virginia "ribalta uno stereotipo classico, secondo il quale le donne, per strappare una risata, devono apparire brutte, devono risultare cozze", sostiene la Dandini in un'intervista rilasciata al Fatto Quotidiano.

"Riescono ad andare avanti solo coloro i quali studiano, si applicano, anche a costo di apparire pallosi, secchioni - prosegue - I più bravi li ho visti provare all'infinito, applicare la formula del 'non dare nulla per scontato'. Ciò non toglie la possibilità di improvvisare. Mentre oggi in televisione accade spesso il contrario".

Sulla mancata imitazione del ministro Maria Elena Boschi sostiene: "L'imitazione su richiesta è uno dei momenti più fastidiosi di questa professione. Il punto è un altro, il governo Renzi sembra intoccabile". Mentre sulla 'maschera' di Belen dice che "metterebbe a repentaglio menisco, legamenti ed altri lei".

virginia-raffaele-donatella-versace.jpg

Intanto Virginia Raffaele si prepara a tornare a teatro: già giovedì 18 febbraio debutterà al Teatro Ambra Jovinelli (dove la Dandini l'ha 'scoperta') con lo spettacolo teatrale Performance per la regia di Giampiero Solari. "Porterò in scena le mie maschere femminili più popolari: Vanoni, Rodriguez, Bruzzone, Boschi ed altri personaggi in una sorta di work in progress. Donne che sintetizzano alcune ossessioni ricorrenti della società contemporanea". I dieci spettacoli romani sono già sold out.

  • shares
  • Mail