Uomini e donne, Claudia Montanarini condannata a 3 anni per minacce e lesioni

Tre anni di reclusione è la condanna inflitta all’ex tronista di Uomini e donne.

E’ notizia di oggi che Claudia Montanarini, ex protagonista di Uomini e donne cui ha partecipato sia in veste di pubblico parlante che di tronista, è stata condannata dal Gup di Roma con rito abbreviato a tre anni di reclusione con l’accusa di di minacce, lesioni e corruzione.

La vicenda è del maggio 2014 quando la donna viene denunciata dalla nuova compagna dell’ex marito, l’imprenditore Daniele Pulcini:

Oggi è arrivata la sentenza di primo grado che ha visto accogliere quasi del tutto la tesi e le richieste dell’accusa secondo cui l’ex tronista (sorella dell’altra tronista e showgirl Giulia Montanarini) avrebbe minacciato pesantemente la vittima una volta scoperta la relazione con il marito e avrebbe anche corrotto due agenti – anch’essi a processo – affinché la intimidissero. Per quest’ultima condotta è stato contestato alla Montanarini anche il reato di corruzione. Come riportato dall’AdnKronos, tutti e tre imputati sono stati condannati e obbligati in solido al risarcimento verso la donna costituitasi parte civile:

    Quest’ultima imputazione deriva dal fatto che la Montanarini per minacciare la rivale si è avvalsa dell’aiuto di due agenti di pubblica sicurezza, a loro volta condannati per corruzione e stalking. Si tratta di Lorenzo Valzano, che ha avuto 4 anni di reclusione, e Massimiliano Cerrai che ha avuto 3 anni e 8 mesi. In solido i tre imputati dovranno risarcire con al provvisionale di 15 mila euro la donna aggredita.

Ricordiamo che si tratta del primo grado di giudizio: vedremo se ci sarà una riforma della sentenza in appello..

I Video di Gossip Blog

Ultime notizie su Uomini e Donne

Tutto su Uomini e Donne →