Isabella Biagini è stata ospite di Domenica Live per raccontare il drammatico periodo che sta vivendo. L’attrice, infatti, sta per essere sfrattata dalla sua abitazione pare per una truffa di cui è stata vittima. La cosa principale è la dignità di questa vicenda perché la donna ribadisce di non voler nulla e vuole semplicemente riferire quello che sta succedendo:

“Non ho mai chiesto nessuno, nemmeno a mio marito quando ho divorziato, non ho nemmeno chiesto gli alimenti. Mi sono messa a lavorare io. Ci si nasce così”

Si ricordano le foto della donna su una panchina, immortalate sulla rivista Oggi. Isabella vive con il suo cane -Richard- dal quale non si separa mai. Aveva una figlia amatissima e ha deciso di intestare l’abitazione a lei.

“Acquistai con tante serate, andai al Bagaglino, portavamo lo spettacolo dell’inverno in Estate. Portai Monica e vide quanto era bella la Sardegna. Ero amica di Silvia Monti, una grande… Ci incontrammo e mi disse Dai prendila, costano due lire, poi ci pensiamo noi. Andammo a parlare, ha dato tutte queste case a due soldini perché voleva fare questo Porto Rotondo d’elite. Sto parlando di quella perché la acquistai, la pagai. Acquisto questa casa, pago tutto e vado a vivere con monica. Si aggrava e muore. Io mi metto nel letto di quella casa acquistata per Monica e me e un giorno è venuto un fratellastro. Non stavo bene, ha venduto la casa a un signore accanto. “E io scusa ma dove vado?” Lui l’ha comprata in contanti, mi ha raggirato. Non sono stata mai una donna furba. Chi è sensibile contrasta con la furbizia”.

Si è ritrovata senza casa, venduta, secondo quanto raccontato da Isabella:

“Mi porta da un notaio perché doveva darmi i soldi. Mi ha accompagnata e la signora notaio ha detto che erano solo per la Signora Biagini. Metto gli assegni nella mia agenda. Quando stavamo uscendo, lui mi ha strappato l’agenda. Avevo paura. Poi questi soldi sono andati… non si sa insomma. Mi ha portato in una banca che non era la mia. Non ho visto poi più niente. Mi ha detto “Ti metto in una via”, dove sto. “Poi vediamo”. Ho detto sempre “Va bene”. Sono stata qua, lui non ha mai pagato. Adesso che mi mancano i farmaci, non sto bene col cuore, non vedo l’ora di andarmene. Io non amo questa vita, da quando sono nata. Ero una bambina vecchia che si metteva queste cosettine in testa per nascondere il buio e le cose perbene che avevo e continuo ad avere dentro”

Isabella aspetta la pensione di 700 euro ogni primo del mese.

“Non ci arrivo come non ci arriva la signora Rossi”

Perché se ne deve andare da quella casa?

“Io voglio morire come sono nata, io non c’entro niente con questa vita. Io vorrei una mano, quando è giunta l’ora mia”

Isabella, alla fine, ha accettato la richiesta, da parte di un avvocato, di aiutarla gratuitamente a risolvere questo problema.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto