In total look bianco, Claudia Koll è stata ospite a Domenica Live. Dopo una clip che riassume le sue esperienze passate da attrice, ha raccontato la sua conversione:

“Il cambiamento è iniziato nel 2000 con il passaggio nella Porta Santa a San pietro ed è una testimonianza che faccio precedentemente al Giubileo di quest’anno. Può accadere qualcosa di straordinario nella vita di chiunque se la passa. Non se la fa in maniera turistica. La passai prima di passare a girare le scene di Impero, un film per la tv. Accompagnai una mia amica americana, non ero una cristiana praticante. Non ero praticante, nonostante una famiglia molto cattolica, praticante”

Claudia ha specificato che non si è trattato di un cambiamento improvviso:

“Non è stata una illuminazione immediata. Ho percepito qualcosa e lo dissi anche alla signora che si occupava delle mie cose a casa. Cominciai ad avere delle difficoltà nel quotidiano che mi obbligarono a pensare. Cominciai a ripensare alla mia vita, soprattutto alla gestione del cuore, delle emozioni. La difficoltà a gestire il mio cuore che sentivo indurito. Il Signore ha iniziato a mostrarmi i miei limiti e ad obbligarmi a pensare. Ha cominciato a parlarmi alla coscienza, per questo la società non deve uccidere il pensiero. Deve essere un vivere anche pensato, con la consapevolezza delle proprie responsabilità”.

Dopo quel passaggio attraverso la Porta Santa, le cose sono cambiate lentamente:

“Si era assopita la coscienza, luogo dove Dio parla al credente e al non credente. Mi obbligava a ripensare perché. Io facevo fatica, in quel film (Impero) a provare delle emozioni autentiche. La mia coach se ne accorse”

In un video, viene mostrato l’aiuto della Koll nei confronti di famiglie bisognose, a partire dalla spesa al supermercato. Un portare gioia concreto.

E’ apparso poi (in video) Paolo Brosio che le ha ribadito il suo affetto:

“Non sai quanta gioia mi hai fatto quel giorno a Caccamo quando ti ho visto arrivare dal fondo della Chiesa per salutarmi. Mi ricordo che mi sono commosso tanto. Ti mando un bacio grande, che la Madonna ti benedica sempre”.

Poi, una lettera da parte del padre:

“La tua personalità è cresciuta pari passo alla tua bellezza. La tua conversione è stata una guida e un riferimento per tutta la famiglia. Anche tu sei diventata un medico perché curi le anime delle persone e dei più bisognosi”

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto