In accordo con le sue ultime volontà, le ceneri di David Bowie saranno sparse a Bali, in Indonesia, un’isola paradisiaca nel sud-est asiatico. A rivelarlo, a poco meno di un mese dalla scomparsa della rockstar inglese, è il tabloid New York Post, che sostiene di essere riuscito a dare una sbirciata al testamento dell’artista.

Nel documento, firmato da Bowie nel 2004, il celebre defunto chiede ai suoi familiari che le sue spoglie vengano sparse seguendo la tradizione buddista dell’isola. Inoltrato ieri in un tribunale di New York, il testamento del Duca Bianco – dal nome di uno dei suoi alter-ego degli anni ’70 – è importante anche per le indicazioni contenute sulla suddivisione dei beni accumulati da Bowie in vita.

Iman, la seconda moglie di David Bowie, riceverà circa metà della fortuna del marito, stimata intorno ai 100 milioni di dollari, la cui gestione effettiva però verrà affidata a due avvocati del cantante. Inoltre, l’ex modella di origini somale erediterà il lussuoso appartamento della coppia a Manhattan.

Ducan Bowie, il figlio avuto da Angela Barnett, riceverà 25 milioni di dollari, sull’unghia. L’altra figlia del cantante, Lexi, l’unica avuta da Iman, dovrà invece aspettare fino al compimento dei 25 anni per la sua parte di eredità, che però comprenderà anche la casa di montagna del padre.

Bowie ha disposto inoltre che due dei suoi più stretti collaboratori ricevano qualcosa: Marion Skene, la tata svizzera di Duncan, erediterà 1 milione di euro, mentre l’amica ed assistente personale Corinne Coco Schwab, che diventerebbe tutore della figlia Lexi nel caso questa rimanesse orfana prima della maggiore età, otterrà circa 2 miloni di dollari.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Cantanti Leggi tutto