Ancora brutte notizie intorno a Francesco Nuti. Il Corriere fiorentino dà conto della tesi della procura di Prato, che ha avviato un’indagine per maltrattamenti che l’attore avrebbe subito. A denunciare il badante georgiano, accusato di aver maltrattato, umiliato e picchiato Nuti, è stato un ragazzo africano.

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto l’allontanamento del badante. L’interrogatorio nei suoi confronti si svolgerà fra 10 giorni.

Ecco cosa si legge sul Corriere:

A portare l’accaduto a conoscenza della procura è stato il fratello del regista, Giovanni Nuti. Durante l’indagine Francesco Nuti, da tempo malato, ha avuto un colloquio con il sostituto procuratore Antonio Sangermano, nel quale ha scritto in un biglietto: «Ho paura». Secondo quanto accertato fino ad ora dalla procura, i maltrattamenti sarebbero andati avanti da almeno un anno. Schiaffi sul collo, umiliazioni e pratiche violente sono le azioni che il georgiano avrebbe compiuto quotidianamente nei confronti di Francesco Nuti. A cavallo tra il mese di dicembre e gennaio un ragazzo africano chiamato a sostituire il badante (che di lì a poco sarebbe dovuto partire per una vacanza), ha potuto osservare i maltrattamenti nel suo periodo di affiancamento. Il ragazzo ha raccontato ciò che ha visto alla figlia del fratello del regista, Margherita, che assieme al padre Giovanni non ha esitato a denunciare. Giovedì, a ritorno delle vacanze del georgiano, è stato immediatamente notificato l’atto del giudice per le indagini preliminari che dispone l’allontanamento dell’uomo dalla casa di Nuti.

Nuti nel settembre del 2006 fu vittima di un incidente domestico che lo mandò in coma; l’attore e regista fu sul punto di morte, ma poi si riprese sebbene non sia più riuscito a tornare autonomo, a camminare continuativamente sulle proprie gambe, subendo spesso ricadute.

La sua più recente uscita pubblica risale all’11 maggio 2014 in occasione del suo 59esimo, quando a festeggiarlo al Mandela Forum di Firenze accorsero gli amici Leonardo Pieraccioni, Carlo Conti, Giorgio Panariello, Marco Masini e altre settemila persone.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto