Simona Izzo a Porta a Porta: "Mi dispiace l'accanimento delle donne, attaccata perché l'ho ammesso"

L'attrice e regista ospite di nuovo nel programma di Bruno Vespa.

simona-izzo-lifting-porta-a-porta.jpg

Ieri sera Simona Izzo è tornata là dove tutto è cominciato. Parliamo del talk show Porta a Porta, dove la regista è stata ospite la sera del 6 gennaio scorso e ha scatenato un vespaio di polemiche. In quell'occasione la Izzo è apparsa visibilmente diversa in viso e il popolo della rete si è scatenato, ironizzando sull'ipotetico intervento di chirurgia estetica fatto dall'attrice per ringiovanire il volto.

Il fatto è stato poi ripreso da tutti i quotidiani e i siti diventando un vero e proprio "caso" e l'attrice, moglie di Ricky Tognazzi, ai microfoni di Selvaggia Lucarelli in radio ha ammesso tranquillamente di essersi fatta un lifting:

Ma le chiacchiere sulla vicenda non si sono chiuse tanto che nella puntata di ieri di Pomeriggio 5 c'è stato un vero e proprio acceso dibattito con le opinioniste Patrizia Asburgo Lorena e Ana Laura Ribas, rispettivamente contro e a favore del ritocchino della signora Izzo. La regista invece, per parlare della questione, è tornata dove è nata e nel salotto di Bruno Vespa ha così commentato:

Sono diventata un caso. Io ho fatto outing e non è neppure il primo ritocchino, ma io che ho fatto dei film, ho preso dei premi, non ho mai avuto tanto clamore. Non lo so cos’è successo. Dovevo togliere una cisti parotidea, a quel punto ho chiesto al mio chirurgo di mettermi un po’ a posto e di darmi una tiratina, magari l’avrei fatto lo stesso, non cerco scuse, ma ho colto l’occasione.

Va dato atto a Simona Izzo di essere una donna di spirito e di grande ironia e sincerità e a Porta a Porta ha rivendicato la libertà della propria decisione:

L’ho fatto nonostante io abbia uno ‘straccio’ di marito, sia nonna tre volte, abbia un figlio che ha quasi 40 anni, sia una donna molto realizzata. Credo di avere la libertà di fare della mia faccia quello che voglio.

Solo un rammarico però, quello di non aver incontrato molta solidarietà femminile:

Quello che mi dispiace è l’accanimento, soprattutto delle donne nei miei confronti, sono stata attaccata perché l’ho ammesso.

simona-izzo-lifting-porta-a-porta-2.jpg

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: