Gwen Stefani, il marito Gavin Rossdale si bombava la tata dei figli?

C'è il tradimento alla base del divorzio fra Gwen Stefani e Gavin Rossdale

<> at Directors Guild Of America on June 4, 2013 in Los Angeles, California.

Gavin Rossdale metteva le corna a Gwen Stefani: è questa la pesantissima accusa lanciata dalla rivista americana Us Weekly, che al divorzio fra i due cantanti ha dedicato la copertina del numero di questa settimana. Stando alle fonti della pubblicazione, lui non sarebbe riuscito a trattenersi di fronte all'avvenenza della tata assunta per tenere a bada i tre figli e se la sarebbe bombata per tre anni di seguito.

Naturalmente, il condizionale è d'obbligo: gli addetti stampa dell'ex coppia hanno preferito evitare di commentare l'indiscrezione. Dopo tutto, anche qualora si trattasse della verità, dubitiamo che il tradimento possa essere confermato da una delle due parti a mezzo stampa.

La Stefani, che oggi ha 46 anni ed è nota principalmente per il suo lavoro con il gruppo No Doubt, avrebbe scoperto le corna ad inizio anno e lo avrebbe fatto nel modo più banale: rinvenendo per caso alcuni messaggi piccanti scambiati dal marito con la tata, tale Mindy Mann.

A casa Rossdale, l'iPad familiare era sincronizzato con il telefono del capofamiglia. Un'altra delle tate di casa avrebbe così scoperto la conversazione fra le collega e la rockstar e avrebbe deciso di dirlo a Gwen. La scoperta ha portato all'immediato licenziamento della Mann nonostante la presunta difesa di Rossdale, che avrebbe definito i messaggi inviati alla tata come un semplice "flirt".

Stando alla versione di Us Weekly, però, di flirt non si sarebbe trattato perché fra Gavin e la signorina Mann la storia andava avanti dal almeno tre anni, compreso il periodo in cui la cantante dei No Doubt era incinta del terzo figlio della coppia, Apollo. Insomma, 'na tragedia.

Dopo il divorzio, annunciato lo scorso agosto, la Stefani ha deciso di rifarsi una vita legandosi a Blake Shelton, collega nel reality show The Voice.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail