Mara Maionchi: "Gioco d'azzardo? Pericoloso. Ho perso e vinto, non ero giocatrice formidabile"

La vulcanica Mara Maionchi intervistata da iMILANESIsiamoNOI.

mara-maionchi.png

Mara Maionchi è ormai diventato un personaggio televisivo amatissimo. La vulcanica produttrice si è televisivamente reinventata passando dal ruolo di giudice e insegnante nei principali talent show (X Factor e Amici) a quello di conduttrice dell'Xtra Factor e opinionista al Processo del lunedì di Rai 3. Le sue esternazioni colorite e i suoi Mara Dixit fanno letteralmente impazzire il popolo della rete.

Mara è stata intervistata da iMILANESIsiamoNOI e ha raccontato che a scuola non era proprio una cima ("A scuola ero un somaro terribile, non ero proprio una ragazza studiosa; a un certo punto, giustamente, mio padre disse 'Mara, qui o si lavora o si studia' ". Non nasconde qualche piccolo rimpianto la nostra:

Forse non sono stata capace di mettere in luce qualche artista che valeva... Per esempio, Pablo Ciallella, un ragazzo di Bologna che scriveva cose veramente fantastiche e che però sul palco faticava. Mi è molto spiaciuto che io e Alberto Salerno non siamo riusciti a farlo esprimere al meglio... Cosa che invece è successa a Tiziano Ferro, che è riuscito a incanalare le sue doti perfettamente. Economicamente io sto bene ma di soldi ne abbiamo buttati via tanti, io e mio marito, per cercare di far crescere giovani artisti ma non è stato possibile poi andare avanti.

Sul gioco d'azzardo Mara precisa di non averci mai buttato via troppi soldi e che comunque si tratta di un gioco pericoloso:

Un sacco di soldi non li ho mai avuti per cui non li ho potuti neanche perdere... Che abbia giocato e perso è vero, qualche volta ho anche vinto, ma non ero una giocatrice formidabile... Il gioco è pericoloso, soprattutto se le persone non si rendono conto che non si vince mai.

Quando, infine, le viene chiesto dei progetti per il futuro, la Maionchi risponde con la proverbiale simpatia che la contraddistingue, facendo ironia anche un fatto serio come il tumore al seno che ha dovuto affrontare:

Il futuro? Non so neanche se arrivo all’anno prossimo! (ride, nda)... Poi io ho avuto questo tumore al seno... Quando hai 74 anni ti va già bene se pensi a domani mattina!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: