Carlotta Natoli sui tradimenti: “Meglio non sapere”

Carlotta Natoli, protagonista de I segreti di Laura, racconta a Visto la sua vita da compagna di un altro attore e da mamma.

La brava Carlotta Natoli ha finalmente una fiction di cui è protagonista assoluta, I misteri di Laura, in onda ogni martedì sera su Canale 5. Questo suo nuovo impegno professionale è l’occasione per raccontarsi in alcune interviste, tra lavoro e famiglia, proprio come accade questa settimana su Visto. La Natoli, che da oltre 12 anni è compagna di un altro attore, Thomas Trabacchi, commenta così il tradimento subito dal suo personaggio nella fiction, Laura, ad opera del marito:

Il mio compagno lo sa bene: se mi dovesse tradire, io non devo saperlo assolutamente. E soprattutto dovrebbe farlo all’estero, perché viviamo in un ambiente dove ci conosciamo tutti. E se venissi a saperlo, soprattutto se si trattasse di una persona che io conosco, sono sicura che non la prenderei bene. Ma proprio per niente.

Lei, quindi, a differenza di Laura, reagirebbe in maniera molto più decisa:

Laura ha un atteggiamento quasi maschile, che la porta a rimuovere i problemi. Io, invece, come tante donne, sono abituata a sviscerare tutte le emozioni legate ai miei sentimenti. Laura non ha voglia di dire come si sente, di spiegare agli altri dove hanno sbagliato con lei. Io sono l’esatto opposto: analizzo, voglio spiegazioni. Forse ora meno che in passato: invecchiando, arrivando a superare i quaranta anni, certi lati del carattere non si possono cambiare, ma smussare sì.

Non è però solo l’età ad averla cambiata, ma anche la maternità. Carlotta è infatti mamma di Teo, dieci anni:

Sicuramente la maternità cambia una donna. Ma un nuovo tipo di atteggiamento verso la vita, in cui non ci si sta sempre a interrogare su tutto, arriva solo con la maturità anagrafica. In quest’ottica rientra poi anche il rapporto coi figli: anche con loro bisognerebbe imparare a lasciare andare. Che tipo di mamma sono, poi, bisognerebbe chiederlo a mio figlio. Io mi sento una mamma non apprensiva e giocosa. Chissà se Teo è d’accordo. Non dimentico però il mio ruolo di genitore che, inevitabilmente, detta le regole: “Metti la felpa, lavati i denti”. Spesso mi vengo a noia, ma credo che sia normale.

E se un giorno Teo, figlio di due attori, volesse seguire le orme dei genitori, come reagirebbe la Natoli?

In realtà spero che non voglia fare l’attore, anche se ultimamente sembra particolarmente interessato. Se lo vorrà fare, o qualunque altra professione vorrà intraprendere, l’importante è che ne sia convinto.

I Video di Gossip Blog