Ieri sera, in occasione degli MTV VMA Awards, Kanye West è stato insignito del Michael Jackson Video Vanguard Award per il suo contributo alla musica. Invitato a salire sul palco da Taylor Swift, a cui il rapper aveva “scippato” il palco nel 2009 quando l’allora giovanissima cantante si era aggiudicata il premio per il Miglior video femminile, il marito di Kim Kardashian si è lanciato in un lungo discorso di ringraziamento, a metà fra il commovente e il confusionario.

Dopo aver chiesto scusa a Taylor per quanto accaduto 6 anni fa – pare che in quell’occasione fosse completamente ubriaco – , Kanye si è lasciato andare ad una riflessione sul ruolo degli artisti nella società odierna. Gli applausi – come da copione – si sono sprecati. Ma il vero colpo da maestro è arrivato sul finire del monologo. Portando a termine il suo ragionamento, il 38enne di Chicago ha infatti sorpreso tutti i presenti annunciando la propria candidatura alla presidenza degli Stati Uniti.

E sì, come probabilmente avrete intuito in questo momento, ho deciso che nel 2020 mi candiderò a Presidente.

Naturalmente si tratta di una dichiarazione che va presa con le molle. Per quanto notoriamente smisurata, anche l’ambizione di Kanye West ha un limite. Inoltre, come rivelato dallo stesso artista, le parole di ieri sera sono state in parte dettate dalla sostanza stupefacente assunta dal signor West poco prima di salire sul palco.

Morirei per l’arte, morirei per quello in cui credo. E l’arte non è sempre gentile. Magari state pensando: “Mi chiedo se si sia fumato qualcosa prima di venire qui?”. La riposta è sì: mi sono rollato qualcosina per alleviare la tensione.

Insomma, si tratta della solita boutade? Non proprio: stando ad un giornalista della CNN, il sito KanyeForPresident.com sarebbe stato registrato ad inizio anno. Ve lo immaginate un dibattito televisivo fra Kanye e quel trombone di Donal Trump, attualmente il candidato dato per favorito fra i Repubblicani in vista delle elezioni del 2016? Una cosa è certa: in caso di vittoria alle urne, Kim Kardashian sarà la prima first lady con all’attivo un sex tape. Prima o poi doveva succedere, no?

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto