Alanis Morissette racconta la sua battaglia contro la bulimia

Alanis Morissette ritorna sul periodo più difficile della sua carriera

gettyimages-466466028.jpg

Alanis Morissette ha nuovamente parlato dei suoi passati problemi con il cibo. La rockstar canadese, esplosa sul panorama musicale mondiale esattamente 20 anni con l'album Jagged Little Pill, ha raccontato ai microfoni di Women's Health il lento percorso interiore che le ha consentito di riconquistare un rapporto sano con l'alimentazione.

Sappiamo che [quando si vuole smettere] con l'alcol, non lo bevi e non vai nei bar. Con l'eroina, cerchi di starne alla larga. Mentre con il cibo...beh, devi comunque mangiare. Come si può - almeno nel mio caso - passare da mangiare tantissimo e vomitare, digiunare e fare su e giù con la bilancia...come si può passare da tutto ciò ad un approccio sobrio?

La Morisette ha trovato la risposta in yoga e meditazione, pratiche a cui la cantante 41enne non riesce rinunciare in nessuna occasione. Il cambio di passo non poteva non avere conseguenze sul rapporto dell'artista con la sua attività professionale. Insomma, la salute viene prima di tutto, anche del lavoro.

Se dicessi a qualcuno che mi sono fatta di eroina fino alle 4 di mattina, cercherebbero subito di fare qualcosa. Ma se dico a qualcuno che lavoro fino alle 4 del mattino perché ho una scadenza, mi darebbero un colpo sulla spalla di incoraggiamento. Eppure è una cosa altrettanto distruttiva, perché lo stress è il killer numero uno, no?

Ora che il successo sfrenato degli anni '90 è un lontano ricordo e i disordini alimentari sono stati superati, l'autrice di You Oughta Know può affrontare con più serenità la sua carriera, concedendo alla sua famiglia, formata dal figlio Ever Imre e il marito Mario “Souleye” Treadway, il giusto tempo per crescere e maturare. Poco, poco. Piano, piano. Come piace a noi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail