Mika, scritta omofoba sul manifesto del concerto a Firenze. La replica: "Non ho paura di chi mi discrimina"

La replica del cantante alla vergognosa scritta apparsa sulla locandina del suo concerto.

mikacanta

In Italia serpeggia ancora, nel 2015, una dilagante omofobia. Questo lo sappiamo, i Tg ci riportano continuamente episodi di pestaggi o discriminazioni ai danni di persone omosessuali. Difficile pensarlo, ma anche le star possono esserne vittime, allo stesso modo della gente comune.

Lo sa bene Mika, il cantante libanese nonché giudice di XFactor, omosessuale dichiarato e felicemente fidanzato, che in queste ore ha provato sulla sua pelle gli effetti dell'intolleranza.

Infatti si sono diffuse ieri, in modo virale, alcune foto che ritraevano le locandine del concerto di Mika a Firenze (previsto per il 30 settembre) imbrattate da una scritta omofoba a caratteri cubitali: "Fr**o".

mika-manifesto-scritta-omofoba.png

Il cantante inizialmente ha ignorato l'accaduto, ma le segnalazioni sul web, soprattutto sui social, l'hanno spinto a prendere una posizione sulla questione e a lanciare quasi una vera e propria campagna 'social-virale' rappresentata dall'hashtag #Rompiamoilsilenzio.


Avevo visto la foto della scritta sui miei manifesti e il mio istinto era di lasciar stare..


..Che l'odio di alcune persone, una cosa che conosco bene, era meglio ignorata. Ma voi avete ragione #rompiamoilsilenzio


Non ho paura di chi mi discrimina . Nessuno deve averne. L'amore fa quel che vuole. #rompiamoilsilenzio

Una gran bella risposta, di classe, per Mika che incassa anche la solidarietà del programma cui presta il volto:

mika-xf.png

Ci associamo alla solidarietà espressa per il cantante e ci auguriamo che questi episodi incresciosi non si verifichino più!

  • shares
  • Mail