Martufello parla dell'incidente: "Sento dolore ovunque ma sono qui a parlarne, quindi va bene"

L'intervista rilasciata tramite l'agenzia AdnKronos.

martufello-2015-2.jpg

Alcune testate giornalistiche hanno riportato la notizia dell'incidente motociclistico nel quale è rimasto coinvolto il comico Martufello, utilizzando toni molto allarmanti, forse fin troppo, parlando addirittura di condizioni "molto gravi".

Noi di Gossipblog non abbiamo ceduto al sensazionalismo, affermando semplicemente che le condizioni di salute del comico laziale fossero difficili da valutare con certezza, nonostante la presenza di ferite anche alla testa.

L'incidente è avvenuto sabato scorso, 25 luglio 2015, durante la mattina. Due giorni dopo, uno dei comici che ha conquistato la popolarità grazie al Bagaglino di Pier Francesco Pingitore ha rilasciato le prime dichiarazioni, segno evidente che la paura più grande per lui è oramai alle spalle.

Certo, le dichiarazioni rilasciate da Martufello all'agenzia di stampa Adnkronos non sono propriamente positive ma, alla fine, il comico ha fatto ampiamente intendere che il peggio è passato:

Più passa il tempo e più mi sento peggio. Sento dolore ovunque, non riesco neanche ad appoggiare i piedi per terra. Ho anche escoriazioni un po’ ovunque, il piede sinistro ustionato dalla marmitta. Comunque alla fine siamo qui a raccontarlo... Quindi va bene.

Martufello ha successivamente raccontato, dal proprio punto di vista, le dinamiche dell'incidente:

Andavo piano, come al solito, perché ho sempre paura. La macchina davanti a me non si è accorta del mio sorpasso, ha messo la freccia tardi. Io ormai non potevo fare altro che tentare di finire la manovra che avevo cominciato, non potevo frenare.

Martufello è stato dimesso dall'ospedale Belcolle di Viterbo e ora dovrà osservare un periodo di assoluto riposo pari a quindici giorni circa.

Nel prossimo futuro, il comico 64enne dovrà anche sottoporsi ad ulteriori controlli medici di rito per accertare ulteriormente le proprie condizioni di salute.

  • shares
  • Mail