Katy Perry vuole un monastero, suore contrarie

Due suorine contro Katy Perry, colpevole di voler comprare un ex monastero

katy-perry-foto-sopracciglia

Eletta donna più ricca degli ultimi 12 mesi da Forbes, con 130 milioni di dollari in saccoccia, Katy Perry avrebbe deciso di investire una piccola fetta di questo tesoretto per comprare casa. Ma non una casa normale, bensì un 'monastero'. Secondo quanto riportato dal Los Angeles Times, infatti, la popstar avrebbe messo gli occhi su un edificio di Los Angeles precedentemente adibito a luogo di culto. Peccato che a rompere le uova nel paniere di Katy siano intervenute due suore di 77 e 86 anni, suor Rita Callanan e suor Catherine Rose, in prima fila affinché la vendita non vada in porto.

Per questo motivo le due donne hanno venduto l'ex monastero alla ristoratrice Dana Hollister, facendo infuriare non solo la Perry ma anche, se non soprattutto, l’arcivescovo José Gomez, secondo cui l'atto di vendita firmato dalle due suorine 'palazzinare' sarebbe 'illegittimo'. D'altronde le due donne non sono le reali proprietarie dell'edificio. Cattolica sin dalla nascita con tanto di genicatori predicatori che iniziarono a farla cantare in chiesa, Katy sarebbe troppo 'provocante' per poter metter le mani sull'ex monastero. Parola delle due suorine.

Peccato che l’arcivescovo José Gomez la pensi diversamente, tanto dall'aver accettato la cessione dell'immobile alla cantante per 15 milioni di dollari. Praticamente bruscolini per colei che solo nell'ultimo anno ha incassato 10 volte tanto. Perché con così tanti soldi a disposizione tutto si può comprare, suore permettendo.

Fonte: UsWeekly

  • shares
  • Mail