Ospite de La Zanzara di Radio 24, Marina Ripa di Meana ha espresso la propria insofferenza verso i tanti immigrati che, in maniera irregolare, soggiornano sul suo italico:

Ospitare immigrati a casa mia? Non è proprio il caso. Gli immigrati non possono essere più accolti. Sono diventata salviniana. La situazione è talmente pericolosa che l’unico che ci può salvare e può fare qualcosa forse è proprio Salvini. Quasi quasi andrei su una ruspa. Ma la cosa più urgente è che se ne vada Marino.

La popolare nobile, dei salotti televisivi, lancia la propria protesta contro il sindaco di Roma, Ignazio Marino, reo, a suo dire, di aver ridotto la capitale d’Italia in pessime condizioni:

Sto urlando ai quattro venti che Marino se ne deve andare e ho peso la voce. Ha ridotto Roma a una cloaca maxima. Neanche Bombay è ridotta a questi livelli. Ci sono i rom, le buche… esci di casa e, come minimo, ti prendi una storta o ti rompi addirittura una gamba. E poi la sporcizia, il traffico, lo smog, l’immondizia. Venite nel quartiere Prati, dove vivo. C’è l’immondizia che esce da’ ‘cassettoni’. Io non porto più i miei 4 cani fuori, perché è veramente impressionante. I miei cani potrebbero essere contaminati dalla sporcizia e dai topi. Penso che si debba fare una grande manifestazione di protesta a Roma.

Quando, il conduttore, Giuseppe Cruciani le ricorda che il marito, Carlo Ripa di Meana, ex ministro dell’Ambiente, percepisce, ad oggi, un vitalizio di 12mila euro, risponde secccata:

Ah, ricominciamo coi vitalizi? Io non so quello che prende. Sono fatti suoi, noi abbiamo regimi separati. Parlate con lui, che c’entro io? Io sono incazzata per le condizioni di Roma.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto