Rettore replica a Marcella Bella: “Si tratta di diffamazione, andrò dal mio avvocato che le cause le vince tutte”

La replica di Rettore arriva in un’intervista su Nuovo.

Non sembra fermarsi la querelle tra due voci ed interpreti della musica leggera italiana al femminile! Parliamo, naturalmente, di Marcella Bella e Donatella Rettore. Le due cantanti sono al centro di una polemica che le vede contrapposte con dichiarazioni al vetriolo.

Tutto è cominciato una decina di giorni fa circa quando Marcella, con un intervista rilasciata nella trasmissione radiofonica I radioattivi condotta da Ettore Petraroli e Rosario Verde su Radio Club 91, si era ‘scagliata’ contro la collega Rettore.

Queste le bordate dell’interprete di Montagne verdi:

Donatella Rettore era invidiosa di me perché era una pertica di 1,80 e con i tacchi sembrava un travesta, una bionda secca secca con i labbroni a canotto. Mi criticava per il mio abbigliamento e i tacchi alti, salvo poi presentarsi da angelo con le ali a Sanremo. È pazza, anche quando dà addosso a Vasco Rossi: ogni giorno si sveglia e deve parlare male di qualcuno.

In questi giorni, nella stessa trasmissione radiofonica, sulla vicenda si era pronunciata Vladimir Luxuria che si è schierata dalla parte della Rettore:

Tifo per Rettore, i suoi look hanno fatto la storia. Perché Marcella Bella deve usare il termine travesta per offendere? Oggi ci sono più donne che imitano le trans che viceversa, quindi non capisco e poi mi è sembrato una scivolata da parte della Bella. Mi dispiace che due grandi interpreti della musica italiana si debbano perdere per queste cose, neppure ai quartieri spagnoli succede. Va a finire che Donatella Rettore e Marcella Bella resteranno con le extension in mano. Spero che non si incontrino perché c’è dell’acredine e dell’acrilico. Che tra le due non ci fosse un buon rapporto è risaputo storicamente: qualcuno sospetta perché il cobra della Rettore ha ingoiato il coniglio dal muso nero di Marcella Bella. Fatto sta che sentire due donne della musica che si criticano sul look è assurdo. Se Marcella vedesse Lady Gagà le darebbe della drag queen?

Arriva in queste ore la risposta della bionda interprete che finora era rimasta in silenzio, anzi non era neppure a conoscenza della questione. Al settimanale Nuovo che l’ha intervistata ha dichiarato:

Si tratta di una diffamazione. Andrò dal mio avvocato penalista, che le cause le vince tutte. Non ne sapevo nulla, ma a Marcella non conviene continuare. Se ha qualcosa da perdere, la perderà! Gli artisti non devono fare pettegolezzi. Una critica deve essere su quello che scrivi o canti, non su quello che sei, perché si tratta di scelte personali.

Dal momento in cui lei stessa spesso ha avuto da ridire su molti colleghi, tra cui Vasco Rossi, Rettore ha precisato:

Sì, ma parlavo di musica. Io non voglio offendere nessuno, ma solo animare un panorama che mi sembra addormentato.

Tornerà la pace tra le due signore della musica? Nonostante pare si tratti di una ruggine che ha origini lontane nel tempo, non è detto che Marcella e Rettore non possano sotterrare l’ascia di guerra.. Ma per un duetto la vedo dura!

I Video di Gossip Blog