Vincent Cassel su Monica Bellucci: "Quando si è stati con qualcuno per tanto tempo, non si torna mai veramente single"

L'ex marito della Bellucci spiega a Vanity Fair il loro rapporto, sempre molto stretto anche dopo la separazione.

Vincent Cassel è a Cannes con due film in concorso, Il racconto dei racconti di Matteo Garrone e Mon roi della regista francese Maïween. L'evento è l'occasione per un'intervista a Vanity Fair, in cui si parla anche della sua vita privata, del suo trasferimento a Rio de Janeiro, e della sua separazione - non separazione da Monica Bellucci.

Certo, è vero che i due non sono più una coppia, ma come entrambi hanno dichiarato in più occasioni, tra loro è rimasto uno stretto legale, e non solo perché sono genitori di due bambine, Deva e Léonie, di 10 e 5 anni:

Sì, certo, vivo in Brasile la gran parte dell’anno, ma se sono nella stessa città di Monica passo tutto il tempo con lei e con le bambine.

Quando parla dell'ex moglie, Cassel lo fa con affetto e ammirazione:

Monica è fuori dagli schemi e superiore agli standard, un simbolo molto forte anche per il mondo femminile.

A chi non capisce il loro rapporto, replica così, con un ragionamento che non fa una piega:

Quando si è stati con qualcuno per così tanto tempo, non si torna mai veramente single. Tra me e Monica ci sono troppe cose in comune. Mi colpiscono molto quelli che sono stati sposati per anni e poi, d’improvviso, non si parlano più. La grande delusione non consiste nel fatto che una relazione finisca, è rendersi conto che si era sbagliata persona. Ma, nel nostro caso, non ci eravamo sbagliati e quindi il legame resta.

Anche perché, come dicevamo prima, ci sono due bambine a tenerli uniti per la vita:

Essere genitore è la responsabilità più importante della mia vita adulta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail