La questione ‘Sara Tommasi‘, dopo l’uscita del suo film, sembra davvero non doversi risolvere mai. Ancora una volta, a intervenire nella storia ormai trattata all’inverosimile, è Alfonso Luigi Marra, suo ex compagno e a quanto pare ancora amico della showgirl.

Nelle scorse settimane, l’avvocato Marra ha tentato di bloccare l’uscita del film di Sara, presentando una denuncia alla Procura di Milano e precisando che la ragazza era stata indotta a girare il film sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Nonostante la denuncia, però, il film è uscito ugualmente e il regista, Federico De Vincenzo, ha dato la sua versione dei fatti, respingendo qualsiasi accusa e assicurando che la Tommasi sapeva bene cosa andava a fare.

Marra però non si da per vinto e dalla sua pagina Facebook continua ad attaccare chi ha ‘costretto’ Sara a girare il film, postando la registrazione di una lunga telefonata tra lui e la ragazza nella quale quest’ultima racconta di non ricordare nulla del giorno in cui lo ha girato e di temere davvero di essere stata drogata.

L’avvocato spiega:

“Trovo orribile registrare le conversazioni ma quando, il 9 luglio 2012, Sara, che era venuta a parlare con me per la causa di risarcimento contro De Vincenzo ed altri, ha iniziato a dire quelle cose, ho ritenuto doveroso nel suo interesse registrarla col telefonino. Dopo l’ho però informata delle registrazione e le ho chiesto se potevo usarla a suo vantaggio, e lei mi ha autorizzato. Il punto importante è quello in cui dice che, verso le 19 del 6.6.12 (giorno delle riprese), mentre era in macchina con De Vincenzo e altri due perché la accompagnassero al suo albergo, ha perso conoscenza. Dopodiché deve pur essersi svegliata per girare il film, ma dice di non ricordare null’altro se non di quando di è svegliata, il giorno dopo, alle 9.30. Peraltro, secondo una persona che ha visto il film, in una delle riprese si vede che le cola il naso (segno di cocaina) e, in un’altra, le si vedono segni di polvere bianca sotto al naso”.

La questione diventa sembra più intricata e più squallida. L’unica cosa certa è che chi ha girato il film sembra aver raggiunto il suo scopo: tanta pubblicità gratuita. Tanto che sembrerebbe certa la prossima trasmissione del film sui canali Sky per adulti.

Fonte: NotizieIn
Foto: TmNews

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto