Edoardo Costa condannato a tre anni di reclusione per truffa

edoardo costa

L'anno scorso aveva creato scalpore la notizia che Edoardo Costa, noto volto televisivo, era indagato per truffa, accusato di aver sottratto alla sua associazione di volontariato, la Ciak - Construction Intelligence Association Kids Onlus, oltre 300 mila euro.

L’inchiesta, nata nel 2008 in seguito alle denunce andate in onda su Striscia la Notizia, era indirizzata a verificare se le somme raccolte in occasione di eventi e serate di beneficenza, attraverso la C.I.A.K., fossero state effettivamente destinate alle attività pubblicizzate in favore dei bambini poveri.

Il processo, basato sulle indagini della Guardia di Finanza, ha ieri portato alla condanna di Costa a 3 anni di reclusione e a 2mila euro di multa, oltre a una provvisionale cumulativa di 7 mila euro nei confronti di 3 delle 93 parti civili, le uniche ad essersi presentate al processo.

Come prevedibile, dopo la lettura del dispositivo il legale dell'attore ha promesso di ricorrere in appello, una volta che la sentenza sarà depositata: «Letta la sentenza, andremo in appello».

Al di là degli aspetti legali, sui quali non sta a noi esprimere un giudizio, il reato per cui Costa è stato condannato è particolarmente esecrabile, dal momento che di mezzo ci sono dei bambini bisognosi e delle persone di buon cuore che hanno messo mano al portafogli credendo di aiutare il prossimo più sfortunato. Vedremo se in appello la sentenza sarà confermata.

Fonte: TVblog e Corriere
Fonte Foto: TMNews

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: