Naomi Campbell si confessa. Dal prete? No, in chiesa non la fanno entrare. Da un’amica? Non ne ha, credo, le abbia picchiate tutte. Da un’analista? Figurati. Lei se deve raccontare qualcosa di sé va direttamente alla BBC. E così sia.

Alla rete televisivia britannica la Campbell ha aperto il suo cuore raccontando che tutti i suoi problemi di dipendenza da alcol e droghe sono derivati dallo shock per la morte del caro amico Gianni Versace.

Ciò che mi ha traumatizzato maggiormente è stato il modo in cui è stato ucciso. Da quel 15 luglio di 10 anni fa sono piombata nel tunnel di alcol e droghe perché non riuscivo ad accettare che l’uomo, unico ideatore del glamour, non avrebbe più presenziato alle sfilate. Da allora ho avuto manie autodistruttive.

Da leggere anche qui.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto