Sono la coppia più discussa del momento. A colpi di video sui social, dichiarazioni e foto scandalo, Sara Tommasi e Andrea Diprè hanno catalizzato l’attenzione di gossip ed internauti.

Tra l’annuncio di un porn0 e i continui scatti senza veli pare che tra i due si tratti di amore. Per questo hanno annunciato il loro matrimonio a Las Vegas.

Naturalmente in tanti sono insorti contro Diprè, in primis Selvaggia Lucarelli che, dopo aver trasmesso in radio una chiacchierata telefonica con Sara Tommasi, aveva dichiarato: “Allora. Ieri ho chiamato Sara Tommasi in diretta radio per chiederle se quello del suo matrimonio con Diprè era un teatrino scemo o realtà. Pubblico questa telefonata perchè sia chiaro a tutti una cosa: Sara sta male, di nuovo. Molto male. Chiunque si approfitti di lei in questa fase come chi la convinse a fare un film porno non solo è una merda umana, ma rischia la galera. Ricordo che il produttore e il distributore del film porno si sono fatti la galera per abusi sessuali. Si tratta di abusare di una persona in condizioni psichiche infelici, per cui caro Diprè, fai pure il film porno con Sara, ma sappi che rischi la galera pure tu. E te la auguro vivamente“.

Le frasi della Lucarelli non sono, però, andate a genio alla Tommasi stessa che in un video ha persino minacciato di denuciarla.

Questo più o meno il riassunto della vicenda sentimental-mediatica tra l’ex Schedina e naufraga dell’Isola dei famosi e l’avvocato nonché talent scount di improbabili trash celebrità del web.

Ultime dichiarazioni, però, sono quelle rilasciate da Diprè in un’intervista a Vanity Fair, in cui si descrive così:

Il mio lavoro? Scriva che sono il capo di una religione, il dipreismo. Oggi su Facebook uno mi ha paragonato a Gesù Cristo.

Alle dichiarazioni della Lucarelli ha replicato che a guadagnarne dalla loro vicenda è addirittura proprio la Tommasi:

Come si permette Selvaggia Lucarelli di dire che sto sfruttando Sara Tommasi? La nostra è una relazione vera, semmai è la Tommasi a guadagnarci. Sa quante visualizzazioni avevano prima i suoi video?

E il matrimonio “s’ha da fare”? Ma certo, e Diprè anticipa come lo immagina:

Io non riconosco le leggi dello Stato italiano, ci sposiamo con rito dipreista, non abbiamo deciso i dettagli, ma sarà a fine maggio a Las Vegas, lo voglio insieme faraonico e intimo.

Infine ammette di avere molto in comune con la sua futura sposina:

Ci accomuna essere cresciuti in contesti rigidi e aver scelto vite poco ortodosse, devote al sesso e allo sballo.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto