Il mensile Elle ha dedicato una lunga intervista a Ryan Phillippe. Ve lo ricordate in Crash e Flags of Our Fathers? Leggendola abbiamo scoperto i tantissimi progetti che l’attore americano ha in ballo, tra cui “liberare un piccolo paese” (almeno così lui dice, anche se non è dato sapere quale sia la fortunatissima nazione in questione).

Recito ancora, e mi piace, ma voglio anche mettermi alla prova – e fallire – in molti altri campi. Ho prodotto un documentario, un “surf movie” sul genocidio in Papua Occidentale che ha vinto un mucchio di premi. E adesso sono coinvolto nella liberazione di un piccolo paese. Sono cose che ti portano via tempo. Poi sto anche scrivendo e dirigendo il mio primo film indipendente. Inoltre sto crescendo i miei bambini da padre single e ho anche una startup. Ricevo molti commenti sui social network, del tipo: “Cosa gli è successo?” e “Dove è finito?”. Sto facendo delle cose, forse non le vedete, ma le sto facendo.

Wow, che uomo impegnato (per la cronaca, il film di cui sopra si chiama Isolated). L’attore 40enne si è poi lasciato andare ad una personalissima confessione sulla tristezza cosmica che lo pervade sin dalla nascita.

Da quando sono un bambino, la depressione è un enorme ostacolo. Invecchiando penso che diminuisca, ma sono per natura una persona triste. Sono empatico e assimilo i sentimenti altrui, mi metto nei panni degli altri. È una cosa che vedo anche in mia figlia [Ava, avuta da Reese Witherspoon]. E vorrei tanto che non fosse così.

Phillippe, un tempo amatissimo dai tabloid per i numerosi flirt attribuitigli, si è anche definito “molto femminista”.

Mio padre faceva il turno di notte, quindi sono stato cresciuto da 4 donne. Sono molto a favore delle donne. Agli Oscar c’erano delle persone che hanno deriso il discorso di Patricia Arquette, ma, nello stato della California, per ogni dollaro che guadagna un uomo, una donna prende 83 centesimi.

Qualcosa ci dice che le donne sono molto “pro Ryan”. D’altronde, inutile opporre resistenza di fronte ad un uomo così.

Una foto pubblicata da r.p. (@ryanphillippe) in data: 9 Ott 2014 alle ore 09:39 PDT

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto