Katy Perry visita Auschwitz

“Chi non fa memoria della storia è condannato a riviverla”. Katy Perry cita George Santayana per ricordare Auschwitz

Se la scorsa settimana ha fatto visita all'Italia, con tanto di offensivi selfie ai monumenti nazionali e sentiti omaggi alla città di Firenze, Katy Perry ha proseguito il proprio tour europeo versione 'turista' sbarcando in Germania. Qui, la popstar che è tornata per l'ennesima volta a far coppia con John Mayer, ha visitato il campo di concentramento nazista di Auschwitz. Evitando ulteriori selfie e commenti imbarazzanti, la cantante si è lasciata invece andare a parole decisamente condivisibili, visto l'orrore che ancora oggi, 70 anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, quel campo di prigionia e morte provoca.


«Oggi ho un peso sul cuore. Lasciamo che questo posto resti un monito per tutta l’umanità, i nazisti uccisero circa un milione e mezzo di uomini donne e bambini soprattutto ebrei di ogni parte d’Europa. Auschwitz-Birkenau 1940-1945.
“Chi non fa memoria della storia è condannato a riviverla”. George Santayana»

Schermata 2015-02-26 alle 13.39.35

Questo il messaggio pubblicato da Katy, fortunatamente tornata in se' dopo le gaffes italiane. Scatti Instagram, quelli all'italiana, in cui fare del sesso orale con la Torre di Pisa, sfottere le 'misure intime' del David di Michelangelo e provare disgusto dinanzi alla Nascita di Venere del Botticelli. Tutto questo a traino del The Prismatic World Tour che l'ha vista cantare a Milano la scorsa settimana. Palesi cadute di stile e infelici immagini che hanno fatto il giro del mondo, quest'oggi affiancate da una foto di tutt'altro tenore. Perché l'orrore del nazismo e dei campi di concentramento non andrebbe mai dimenticato, per 365 giorni l'anno, come giustamente ricordato dalla popstar.

nailed it

Una foto pubblicata da KATY PERRY (@katyperry) in data: 20 Feb 2015 alle ore 18:14 PST

Nailed it II

Una foto pubblicata da KATY PERRY (@katyperry) in data: 20 Feb 2015 alle ore 18:54 PST

Nailed it III @myassistant

Una foto pubblicata da KATY PERRY (@katyperry) in data: 20 Feb 2015 alle ore 18:57 PST

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: