Liam Payne si butta sulla beneficenza (o forse no)

Impegnato e surreale cinguettio firmato Liam Payne

E' giovane, famoso, bello, ambito e multi-milionario, e ha deciso di sfruttare questa popolarità per fare del bene. Cinguettio a sopresa da parte di Liam Payne, membro dei One Direction che ha annunciato di volersi buttare nel vasto mondo della filantropia. Ma con colpo di scena che vi sveleremo dopo le parole del giovane...


"Non voglio dimostrare di essere una persona migliore di quella che sono. Ma penso che tutte queste attenzioni possano essere trasformate in qualcosa di utile, e questo mi renderebbe davvero felice. Il mondo ha bisogno di cambiare e gli altri One Direction la pensano come me. Sono un giovane uomo e secondo me il mondo è un posto abbastanza incasinato. I giovani possono fare la differenza, noi possiamo cambiare il mondo! Ho trascorso gli ultimi cinque anni in giro per il mondo e ci sono enormi ingiustizie. Sono stato un uomo povero, poi un uomo ricco, sono stato in posti strani e nei paesi del terzo mondo. Avevo paura di parlarne, ma adesso penso che ognuno di noi dovrebbe parlarne e cercare di cambiare le cose. Se potete, cercate oggi stesso su Google qualche ente benefico, aiutate il terzo mondo a crescere. Sono stato in Ghana, loro non hanno niente, non possono comprare nemmeno il cibo, devono procurarselo con qualsiasi mezzo. Insomma, trovate il mondo di donare qualcosa alle organizzazioni umanitarie e contribuite a cambiare il mondo. Vi prego!".

Liam Payne

Belle e accorate parole, non c'è che dire, se non fosse che Payne, mentre scriveva e pubblicava tutto ciò, fosse sbronzo. Ubriaco. A confessarlo tra il serio e il faceto lo stesso Liam, poche ore dopo:

'Probabilmente il tweet più carino che abbia mai scritto da ubriaco! non so cosa sia successo nella mia testa la scorsa notte. Indovinate cosa succede quando si mischia il whisky con i film politici'.

Peccato che alcool o non alcool, nel frattempo, Payne dovrà ora far seguire i fatti alle parole. E allora che beneficenza sia.

Fonte: Twitter

  • shares
  • Mail