Mario Adinolfi, il preservativo, le donne sottomesse e la difesa della moglie

Cosa significa che la donna deve essere sottomessa?

Le dichiarazioni rilasciate da Mario Adinolfi a La Zanzara fanno ancora discutere. Il direttore del quotidiano La Croce qualche giorno fa in radio aveva detto (potete ascoltare il suo intervento nel video in apertura di post):

La moglie sottomessa cristiana è la pietra fondante, la pietra su cui si edifica la famiglia. Sottomessa significa messa sotto, cioè la condizione per cui la famiglia possa esistere. Una donna mite. E sottomessa non significa che non c’è la parità, sono due cose diverse.

A difendere il particolare punto di vista dell'ex parlamentare del Pd è stata sua moglie, Silvia Pardolesi. La quale, intervistata da Lettera43, ha spiegato che si tratta di una citazione di San Paolo, che dice "Le mogli siano sottomesse ai mariti come la Chiesa sta sottomessa a Cristo". Insomma, non si tratta di un attacco sessista, anzi, "a mio avviso è una vera e propria dichiarazione di parità fra i sessi e di amore all'interno di una famiglia":


Se sentirsi sottomessa significa essere al servizio della mia famiglia e, quindi, fare tutto ciò che è in mio potere per rendere armoniosa la vita insieme a mia figlia e mio marito, allora sì, sono sottomessa.(...)
Non c'è niente di degradante per la donna in quello che ha detto se compreso nel suo reale significato. Le sue parole sono state estrapolate da un'intervista complessa e strumentalizzate, facendole passare per quello che non significano.

La Pardolesi, dopo aver escluso che il marito abbia pronunciato parole che possono apparire provocatorie solo per promuovere il suo nuovo quotidiano, ha commentato anche le altre discutibili dichiarazioni, quelle sui preservativi che "abbassano il piacere e interrompono il momento. Io non li ho mai usati, anche quando da giovane ero scapestrato. Lo trovo capisco il valore. E ancora: “La malattia la eviti se vai con le persone con cui sai che puoi andare". Lady Adinolfi ha ammesso di non aver mai usato questo tipo di protezione. Ed ha aggiunto:

Riguardo i preservativi sono d'accordo sul fatto che prima di distribuire preservativi gratis a destra e a manca servirebbe distribuire un po' più di informazione riguardo il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili.

adinolfi pardolesi

  • shares
  • Mail