Golden Globe 2015: Benedict Cumberbatch photobomber ruba la scena a Meryl Streep

Benedict Cumberbatch è proprio un burlone. Anche ai Golden Globe.

La cerimonia di premiazione dei Golden Globe 2015 ha avuto i suoi vincitori. Noi di Blogo abbiamo seguito in diretta la settantaduesima edizione della kermesse a stelle e strisce sia su CineBlog che su TvBlog. A sorpresa, Benedict Cumberbatch, reso celebre dal ruolo di protagonista nella serie tv britannica Sherlock, non si è portato a casa nemmeno un riconoscimento per il bellissimo The Imitation Game in cui interpreta il ruolo del geniale matematico Alan Turing, a cui si devono le prime basi per la nascita dei computer nonché la sconfitta della Germania al termine della Seconda Guerra Mondiale. Però il nostro si è comunque reso protagonista della serata grazie ad un oculatissimo photobombing. Carpe diem, cheese.

Schermata 2015-01-12 alle 03.29.52

La scena che vedete nella foto qui sopra è bizzarra e necessita di una spiegazione. Nel corso della serata dei Golden Globe ci sono stati svariati sketch satirici sulla questione Corea del Nord e relativa censura del film The Interview con James Franco. Le conduttrici Tina Fey e Amy Poehle non hanno perso occasione per chiamare sul palco una simpaticissima comica nei panni di una decisamente bellicosa nordcoreana pronta a minacciare vendetta contro l'America per aver consentito di diffondere nelle sale a stelle e strisce la pellicola in questione.

Alla trascinante verve comica dello sketch non ha resistito nemmeno la divina Meryl Streep che si è concessa una foto con la militaresca nordcoreana nel bel mezzo della cerimonia. Il momento era alto già di per sé ma ad alzarne il livello di epicità ha pensato il buon Benedict Cumberbatch comparendo all'improvviso dietro l'improbabile coppia, come un photobomber qualunque.

Questo scatto rischia davvero di avere lo stesso successo del famoso selfie-parata di stelle americane all'ultima cerimonia degli Oscar. O siamo forse troppo ottimisti? In ogni caso, Benedict Cumberbatch uno di noi.

  • shares
  • Mail