Russell Crowe: "Il mio migliore amico? Faceva lo spacciatore per David Bowie"

Il divertente aneddoto della star de Il Gladiatore


Russell Crowe ha rivelato che Mickey Castellano, uno dei suoi migliori amici nonché stretto collaboratore da oltre 20 anni, ha un passato da spacciatore. La notizia non meriterebbe un post, se non fosse che l'ex pusher, fra i suoi clienti, ha annoverato star del rock.

Ospiti di The truth about us, un programma australiano che tenta di raccontare un personaggio importante attraverso la sua amicizia con un "comune mortale", Crowe e Castellano, oggi costumista, si sono divertiti a raccontare di quando quest'ultimo prestava servizio presso la corte del Duca Bianco.

Un giorno mi disse: "Sai, ho fatto due album con Bowie e due album con i Deep Purple". E cosa facevi? Il corista o qualcosa del genere? E lui: "No, no, no: ero io che gli vendevo la cocaina".

UK Premiere Of "Noah"

Di fronte a sparate del genere - specialmente in questo paese, i c@zzari non sono una specie rara - la maggior parte delle persone non può far altro che prendere per buone le parole di chi parla o far finta di niente e lasciar correre. Tutto cambia se vi chiamate Russell Crowe e avete accesso al dietro le quinte delle esibizioni di David Bowie. Cosa non si farebbe per sputt@nare un amico!

Siamo ad un concerto, nel backstage. Io dico: "Hey David, che bello vederti! Senti, posso presentarti questo mio amico? Dice che un tempo vi conoscevate". Bowie lo vede e impallidisce, come un lenzuolo, come un fantasma. Trema e poi dice: "Michael, non faccio più uso di droghe!". E Micheal dice: "David, David, neanche io. Sono 15 anni che sono pulito".

Ah, quant'è piccolo il mondo. Non trovate?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail