Lenny Kravitz vorrebbe altri figli

Parla il cantante americano: "Ne farei altri, ma mia figlia mi frena"


È un Lenny Kravitz riflessivo quello che emerge dall’intervista rilasciata alla rivista Uptown. A 50 anni, li ha compiuti lo scorso 26 maggio, il rocker newyorchese sembra in vena di bilanci. E se dal punto di vista professionale i rimpianti sono praticamente inesistenti, in ambito personale Lenny ritornerebbe sulla scelta di limitarsi a concepire soltanto una figlia, Zoë, frutto del matrimonio con l’attrice Lisa Bonet (i due hanno divorziato nel 1993).

Mi piacerebbe farne altri di figli. Ma quando ne parlo, Zoë mi dice: “Vacci piano, vacci piano. Adesso anche io posso avere figli. Vacci piano”. Quindi non penso che la cosa la renda entusiasta

Da sempre considerato uno stacanovista del palco - non a caso è attualmente impegnato in un lungo tour europeo - negli ultimi anni il cantante si è riscoperto attore, partecipando alle riprese dei primi due capitoli della saga di Hunger Games, interpretando lo stilista Cissa. Il successo non lascia il suo fianco, ma per Lenny le cose importanti sono altre.

Tutti i giorni ringrazio Dio per la mia salute. La salute, per me, è dove tutto ha inizio. Il resto è grasso che cola. Sono riconoscente per il fatto di essere disciplinato. Come dicono nelle Bahamas, ci sono un sacco di persone di talento che vivono sotto i ponti. Un sacco di tassisti, pescatori e lavoratori da strada che sanno cantare e recitare meglio di persone che vincono Grammy e Oscar.

2013 CMT Music Awards - Wonderwall Portrait Studio

Kravitz, che lo scorso settembre ha pubblicato il suo decimo disco in studio, intitolato Strut, ha poi tradito una visione della vita quasi fatalista.

Ho la sensazione che qualsiasi cosa mi riserbi il futuro, qualsiasi cosa sia destinato a ottenere o raggiungere, succederà. Mentre, quello che non è mio, continuerà a non esserlo. Quando ero un ragazzino, mio nonno mi diceva: “Nessuno può portarti via quello che ti spetta”. Spesso diceva anche che “il meglio deve ancora venire”.

Eh già: e fra le tante cose che era predestinato a fare, non scordatevi che Lenny è stato chiamato a bombarsi un numero imprecisato di modelle. Un lavoraccio, eh.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail