Fabrizio Corona vittima di un complotto? Parla un agente carcerario

Fabrizio Corona ha dato fastidio a qualcuno di potente per meritare una condanna così esagerata?

Fabrizio Corona è vittima di un complotto? E’ quanto si domanda il settimanale Eva Tremila, che nel numero in edicola oggi, dedica un ampio servizio all’ex re dei paparazzi. Nei giorni scorsi, infatti, Corona è stato raggiunto da una nuova condanna, che ha fatto salire la pena complessiva a 8 anni, 8 mesi e 17 giorni. La rivista pubblica le dichiarazioni esclusive di un agente carcerario, che è voluto rimanere anonimo.

“L’agente ci ha raccontato che Fabrizio, nei primi mesi di carcere”, scrive la rivista, “non si è comportato bene, assumendo atteggiamenti da spavaldo. Il poliziotto sostiene che il re del gossip si sia tagliato le gambe da solo con questo atteggiamento da sbruffone, per questo è odiato da molti”. L’anonimo agente ha anche ricordato quando “si parlò di una presunta mazzetta data ad alcuni poliziotti”, riporta l’articolo, “in cambio di una macchina fotografica con cui riprendersi in cella. In quel caso, scoppiò un vero putiferio”.

corona non perdona

Eva Tremila dedica la copertina del prossimo numero proprio al caso Corona. “Non vogliamo né difenderlo, né accusarlo”, spiega il direttore editoriale Roberta Damiata. “Però, negli ultimi tempi, si parlava della concessione degli arresti domiciliari o addirittura di una grazia. E invece è arrivato questo inasprimento della pena. E’ dunque legittimo porsi alcune domande: ce l’hanno con lui? E’ vittima di un complotto? Ha dato fastidio a qualcuno di molto potente?”

  • shares
  • Mail