Ariana Grande non vuole che i suoi fan muoiano

La cantante ai microfoni di InStyle: no, non sono un diva


Nel giro di un anno Ariana Grande è diventata una delle pop-star più importanti in circolazione. La potenza vocale di cui è dotata è valsa alla cantante 21enne paragoni con colleghe illustri come Mariah Carey. E se da una parte l'accoglienza del pubblico è stata molto calorosa, dall'altra non si può certo dire lo stesso del trattamento riservato dai media alla giovane interprete. Colpa del pettegolezzo secondo cui Ariana non avrebbe "ereditato" solo la voce dalla Carey (avete capito dove stiamo andando a parare!).

In giro si mormora infatti che l'artista abbia sviluppato comportamenti tipicamente associati con il sostantivo di "diva". Intervistata da InStyle, che a lei ha dedicato la copertina dell'ultimo numero, la Grande è ritornata su uno dei rumors più maligni, quello secondo cui la nostra, frustrata da uno dei tanti contrattempi della vita on the road, si sarebbe lasciata sfuggire la seguente esclamazione: "Cazzo, vorrei che i miei fan morissero".

MTV EMA's 2014 - Show

Quello, in particolare, mi ha fatto ridere a crepapelle. Perché tutti coloro che mi conoscono, o che semplicemente "hanno fatto i compiti a casa", sanno che darei letteralmente qualsiasi cosa per i miei fan.

Perseguitata dalla nomea di ragazzina insoddisfabile, la Grande si è difesa definendo il gossip sul suo conto un effetto collaterale del successo.

Adesso alcune cose sono più semplici, altre sono più difficili. Non mi ero mai trovata in una posizione in cui così tanta gente presta così tanta attenzione a quanto dico e faccio. Una parte di me vuole dire: "Oh mio Dio, non sono io. Per favore, non credete a quelle cose".

Questo non impedirà ai pettegoli di continuare a parlare...anzi, sparlare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail