Emma Marrone: "Non mi piace fare la provocatrice. Decido io quando fare la femminona"

Emma Marrone si racconta a Verissimo come non mai

E' iniziato, ieri, daal Palasport di Acireale (Catania), l'Emma 3.0, il tour che vedrà esibirsi la Marrone (accompagnata da una band di 7 elementi formata da: Davide Di Gregorio (sax, percussioni, effetti elettronici), Max Corona (chitarra), Heggy Vezzano (chitarra), Marco Mariniello (basso), Leif Searcy (batteria), Max Greco (tastiere) e Arianna Mereu (cori)) in una versione live ancora una volta completamente nuova.






Verissimo

ha seguito la cantante salentina per 24 ore nel tentativo di farsi raccontare gioie, dolori, ansie, preoccupazioni e soddisfazioni alla soglia dei trent'anni.

A volte si pensa che il cantante lavori solo durante i concerti ma non è così. Durante il tour, forse, davvero ci si rilassa.






Emma ammette di essere cambiata parecchio dalla vittoria ad Amici:

Mi rendo conto che ad Amici ad oggi sono cambiata molto. Preferisco la Emma trentenne che ventenne. Non mi piace fare la provocatrice. Sul palco devi essere lucida, attenta. Quando devo fare la femminona, lo decido io perché esco la sera quando ho un appuntamento ed esco con qualcuno. Tacco a spillo e vestitino, credo che vado bene così come sono. Mi faccio rispettare, forse faccio un po' paura.

La Marrone ha un rapporto simbiotico con i propri fan che affrontano enormi sacrifici per starle dietro:

Devo dire di essere molto fortunata: da Nord a Sud non trovo differenza di calore, empatia, emozione. La gente mi vuole davvero bene.

emma marrone

Le altre date del tour:

8 novembre - ACIREALE (CT) - Palasport

10 novembre - BARI - Pala Florio

11 novembre - PESCARA – Pala Giovanni Paolo II

14 novembre - ROMA - PalaLottomatica

15 novembre - CASERTA – Pala Maggiò

18 novembre - FIRENZE - Nelson Mandela Forum

21 novembre – RIMINI – 105 Stadium

24 novembre - TORINO - Pala Alpitour (ex Palaolimpico)

25 novembre - MILANO-Assago - Mediolanum Forum

  • shares
  • Mail