Costantino Della Gherardesca: "La sessualità non ricopre una gran parte della mia vita. Prendo stabilizzatori dell'umore che abbassano molto la libido"

Il conduttore, intervistato da Virus.

Costantino Della Gherardesca, conduttore di Pechino Express, è stato intervistato da Nicola Porro, durante l'ultima puntata di Virus - Il contagio delle idee, programma in onda su Rai 2 ogni giovedì sera.

Il conduttore, televisivo e radiofonico, giornalista, attore e personaggio televisivo lanciato da Piero Chiambretti, ha parlato molto della sua vita privata, partendo inevitabilmente dalla sua famiglia, l'antica dinastia toscana di origini longobarde.

Costantino ha esordito, parlando dei suoi genitori, soprattutto di sua madre che gli ha dato il cognome:

Sì, mia madre si chiamava Della Gherardesca, non mio padre. Mia madre era una femminista, mio padre non mi ha riconosciuto quando sono nato. Dopo sì e ci andavo anche d'accordo. Mia madre era una donna molto convinta e militante nel suo femminismo, mi ha dato il suo nome e sono cresciuto con lei in un ambiente aristocratico ma non conservatore. In quegli anni i conservatori erano gli industriali. Il conte Ugolino Della Gherardesca era un nostro antenato.

Costantino Della Gherardesca si è definito un operaio dell'entertainment, aggiungendo che la tv è sempre stata un suo sogno fin da piccolo:

Sono un operaio dell'entertainment perché ho fatto la gavetta più lunga che conosco in tv. Sono operaio perché mi sveglio molto presto perché faccio un programma radio. Ho avuto un incidente in macchina quando avevo 7 anni. Mia nonna mi regalò una tv e siccome ero paralizzato a letto, guardavo la tv fino alle 4 del mattino. Ho sempre amato la tv, non ho mai voluto fare cinema o altro. Solo la tv.

Politicamente parlando, invece, Costantino Della Gherardesca, controcorrente come sempre, ha esternato un'"insana" passione per Mario Monti, ex presidente del Consiglio:

In Italia, i politici in tv sono tutti bravi. Il mio preferito era Mario Monti. Lo so che non è molto popolare da dire in Italia... Monti parlava da solo, non si faceva fotografare con gli altri politici... E' arrivato lui ed è cambiato tutto. La tv, prima, era piena di brutte prostitute, è arrivato lui e tutto ad un tratto e tutti con il cardigan. Monti è stato una vera rivoluzione televisiva. Renzi è un operaio dell'entertainment ma Monti era più simpatico perché non cercava il consenso. Era molto bello.

costantino della gherardesca virus

Parlando della sua omosessualità, Costantino Della Gherardesca, che non nasconde mai nulla di se stesso, è sceso in dettagli molto intimi del suo privato:

L'omosessualità l'ho dichiarata perché la tv vuole sapere tutto su di te subito e io l'ho detto. Non ci sono problemi. La sessualità non è una gran parte della mia vita. Io prendo stabilizzatori dell'umore che abbassano molto la libido. Prendo psicofarmaci del mattino come metà delle persone che lavorano. Ora c'è anche il dramma dell'andropausa!

Continuando a parlare della comunità gay, Costantino ha fatto un paragone che, di questi tempi, non sembra neanche così azzardato:

Molte volte i gay dipingono le donne come caricature poco reale. Le visioni che un gay ha di una donna è simile a quella che Berlusconi ha di una donna. Non è molto femminista.

Con serietà ma senza troppa pesantezza, Costantino Della Gherardesca ha parlato di salute e ha anche confessato di essere poco incline alla vita mondana:

Vivo molto da solo, esco poco volentieri. Esco solo per gli eventi molto speciali, al massimo sempre al ristorante. Non scherzo sui problemi di salute perché essendo una persona sovrappeso, ho molti problemi. Abbiamo un costo sulla sanità molto alto... Siamo peggio dei drogati!
  • shares
  • Mail