Marianna Madia ci sa fare con il gelato: servizio sessista di Chi indigna il web. La risposta di Signorini

Marianna Madia ci sa fare con il gelato: polemica per il servizio fotografico di Chi che immortala la ministro mentre mangia il gelato.

Marianna Madia e il gelato: la replica di Signorini

UPDATE ORE 15:15 Non si è fatta attendere la risposta seccata (ma alquanto sconclusionata) di Alfonso Signorini:

Il chiaro riferimento è al video di Telecafone con protagonista la Pascale che gusta un buon Calippo. Le sorti del Governo italiano scandite a suon di gossip pecoreccio?

Marianna Madia e il gelato: il servizio fotografico di Chi

madia gelato

Il servizio fotografico di Chi (con tanto di titolo allusivo, "Marianna Madia ci sa fare con il gelato") che immortala il ministro per la Pubblica amministrazione e la semplificazione Marianna Madia in auto in compagnia del marito intenta a gustarsi un bel cono sta indignando il popolo del web: è stata creata addirittura un hashtag #gelato per protestare, attraverso dei tweet contro il servizio palesemente sessista del settimanale diretto da Alfonso Signorini.

Marianna Madia e il gelato: le reazioni al servizio fotografico di Chi

A

Federico Ferrazza, vice direttore di Wired, in un post pubblicato oggi sul sito, condanna l'articolo:

E’ uno schifo. Il riferimento più alto è quello alla copertina dell’Economist in cui lo scolaretto presidente del Consiglio Matteo Renzi viene raffigurato con un gelato; quello più basso è, senza giri di parole, a un rapporto orale. E’ uno schifo. E la cosa peggiore è uno schifo a cui siamo abituati, quasi assuefatti. Sì, perché il pezzo di Chi non arriva all’improvviso. Sono anni/decenni che tutti i giornali si riempiono di contenuti irrilevanti e ininteressanti.

Anche il giornalista Mauro Munafò, tramite il suo blog sull’Espresso, boccia il titolone acchiappalettori:

E’vero che la malizia è negli occhi di chi guarda, ma ritengo sia incredibile pubblicare qualcosa del genere nel 2014. E questo va oltre le proprie convinzioni politiche.

Primaonline

fa sapere che "della vicenda stanno discutendo in questi momenti anche le associazioni delle giornaliste italiane".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: