Amanda Bynes arrestata: guidava sotto l’effetto di stupefacenti

L’ex stellina del cinema Hollywoodiano infrange di nuovo la legge.

di grazias

Amanda Bynes, l’ex enfant prodige del cinema a stelle e strisce, è stata arrestata domenica scorsa a Los Angeles. La ragazza, classe 1986, guidava in evidente stato di alterazione da marijuana intorno alle quattro del mattino a bordo della sua Mercedes. Fino a che non si è ritrovata davanti all’alt della polizia locale. E via in gattabuia.

È l’aggiornatissimo sito TMZ, la Bibbia del gossip americano, a riportare la notizia. La Bynes è stata condotta in cella seduta stante e rilasciata solo verso le dodici della giornata successiva, dietro pagamento di una cauzione che si aggira intorno ai quindicimila dollari, centesimo più centesimo meno.

Non è la prima volta che la fanciulla si ritrova in guai seri con la giustizia. Dopo il suo tracollo psicologico del 2012, dovuto ad un grave esaurimento nervoso a causa dell’abuso di sostanze, vive dentro e fuori dalle cliniche di riabilitazione, sperando di riuscire a placare la profonda depressione che la attanaglia. A febbraio scorso, riuscì a portarsi a casa pure tre anni di libertà condizionata, in seguito ad una serie di eccessi contro la legge americana, tutti legati alle sue dipendenze e agli standard assurdi di vita che porta avanti.

Negli ultimi mesi, però, sembrava tornata in salute, quasi felice nella casa dei suoi genitori dove era stata “costretta” a vivere per restare sotto stretta osservazione. Ma evidentemente l’attenzione, in casi come questo, non è mai troppa. Da circa due settimane, però, la ragazza era stata considerata in grado di lasciare la villa di famiglia per andare a vivere da sola, lontano dal controllo di mamma e papà.

Evidentemente, nonostante i quasi trent’anni d’età ormai raggiunti, non è stata una buona idea.

I Video di Gossip Blog