Matrimonio Clooney, Alfonso Signorini: “Le cover dei giornali sono piene di fotomontaggi, che male c’è?”

Chi esce domani con foto sbandieratamente esclusive del matrimonio di George Clooney. Però c’è un però.

di grazias

Il direttore di Chi Alfonso Signorini ha risposto con una lettera a Dagospia alla bagarre che si è scatenata ieri sera sull’edizione speciale del suo settimanale incentrato sul matrimonio di George Clooney con la splendida Amal Alamuddin. Luca Dini, direttore di Vanity Fair, aveva assicurato al suo giornale l’esclusiva sulle foto dell’evento e male ha digerito il fatto che oggi uscissero degli scatti su Chi che l’esclusiva, appunto, non poteva averla. In copertina, poi, svettava un becero fotomontaggio della coppia. Ecco la risposta di Signorini:

Caro Dago, di fotomontaggi sono piene le copertine dei giornali. Non sarà questo né il primo né l’ultimo. E un papillon al posto della cravatta non sconvolge i destini dell’umanità. Ben contento di aver risparmiato 250 mila euro per una esclusiva che esclusiva non è, visto che è stata completamente bruciata da giornali come ‘’Hello’’ e ‘’People’’, oggi già in rete con le loro immagini.

Ben contento di offrire ai miei numerosissimi lettori oggi, in anticipo rispetto a tutti i settimanali italiani, un reportage di 40 pagine (alcune esclusivissime, come le foto interne della festa di nozze) sul matrimonio più paparazzato e detestato degli ultimi anni.

E chi è rimasto al palo o ha buttato via a vanvera una paccata di soldi, che di questi tempi sono preziosi per qualsiasi azienda, se ne faccia una ragione. Buon papillon a tutti! Alfonso Signorini

Matrimonio Clooney: la cover di Chi è un fotomontaggio

Edizione straordinaria recita la cover del nuovo numero di Chi, in uscita domani. Un numero speciale dedicato all’evento che nel corso del weekend ha infiammato la stampa internazionale: il matrimonio di George Clooney con l’avvocatessa di origini libanesi Amal Alamuddin. E anche i media italiana, metteteci pure che la cerimonia si è svolta in una blindatissima Venezia, non è certo rimasta a guardare. Lo dimostra, appunto, la sopracitata cover del settimanale di Alfonso Signorini, tra le altre cose. Solo che c’è chi ha storto il naso davanti a questa scelta editoriale. E chi ha storto il naso si chiama Luca Dini, direttore di Vanity Fair. Perché? Perché gli scatti proposti da Chi altro non sarebbero che…fotomontaggi:

Nel cinguettio il direttore di Vanity Fair mostra quindi le prove di quanto afferma: la foto di copertina sarebbe stata presa da un evento precedente alle nozze e beceramente modificata ad hoc. Rincara la dose un’altra prestigiosa firma della rivista, il giornalista Giovanni Audiffredi che su Facebook scrive:

Questa è una delle più divertenti bufale del gossip nostrano. La cover del settimanale Chi è un fotomontaggio fatto con un’immagine di Clooney e Amal a Firenze alla cena di Palazzo Vecchio (vi metto un facsimile perché lo scatto preciso non l’ho ancora trovato). A lui però hanno cambiato la cravatta con un bel papillon (troppo luminoso e ombreggiato) per simulare l’effetto dell’abito del matrimonio. Notate i fiori e l’orecchino di lei. Dai va, ci vediamo in edicola mercoledì con l’esclusiva vera delle nozze.

Quindi è Vanity Fair e Vanity Fair soltanto ad essersi portata a casa l’esclusiva delle nozze tra Gorgeous George e Amal. Pare che tale esclusiva sia costata ben cinque milioni quindi la reazione del direttore sarebbe più che comprensibile. Ma, a questo punto, cosa troveremo domani in edicola tra le pagine di Chi?

Per adesso non abbiamo certezze ma pare che sia alle porte una sonorissima brutta figura. Staremo a vedere. Tanto la questione, sicuramente, non finirà qui.

I Video di Gossip Blog