Ice Bucket Challenge, Luciana Littizzetto non è tirchia: aveva donato 5 mila euro

Parola del Presidente dell'Aisla, Massimo Mauro.

Ice Bucket Challenge è il nome del tormentone benefico-virale di fine estate 2014. Vip nostrani e internazionali si sono sottoposti alla piccola "tortura" delle secchiate d'acqua ghiacciata per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla Sla, invitando i loro fan a sostenitori a donare per la ricerca contro questa terribile malattia. Nonostante il messaggio positivo dell'iniziativa, le polemiche non hanno tardato ad arrivare. "Vittima" principale del vespaio mediatico Luciana Littizzetto, rea di aver sventolato due banconate da 50 euro nel suo video per l'Ice Bucket Challenge. Una donazione davvero troppo esigua per la nuova giudice di Italia's Got Talent e così il web si è scatenato contro di lei. Oggi apprendiamo che le cose sarebbero andate diversamente: l'Aisla rende noto che Lucianina avrebbe devoluto alla ricerca ben cinquemila euro. Finalmente la verità?


Schermata 2014-09-26 alle 18.10.27

A rivelare la vera cifra donata dalla Littizzetto all'Aisla è il Presidente dell'Aisla stessa, Massimo Mauro, in un'intervista al Fatto Quotidiano. Ed è sempre lui a comunicare come in Italia, anche grazie all'Ice Bucket Challenge, siano stati raccolti due milioni e quattrocentomila euro, tutti da destinare alla ricerca. Un ottimo risultato, non c'è che dire.

A questo punto, però, ci sfugge il motivo per cui Lucianina, nel famigerato video della sua doccia ghiacciata abbia sventolato solo due banconote da cinquanta euro invitando i suoi fan a donare. Nominata da Fabio Fazio, la Littizzetto nominò a sua volta Claudio Bisio e la Gialappa's Band. Nomination passate in secondo piano vista l'esiguità della cifra apparentemente devoluta. E invece abbiamo sbagliato tutti: Lucianina non è tirchia. Che i detrattori se ne facciano una ragione.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: