Elena Sofia Ricci: "Mio marito Stefano ha portato nella mia vita serenità e sicurezza"

L'attrice racconta al settimanale Confidenze il rapporto con il marito Stefano Mainetti.

Elena Sofia Ricci torna da questa sera su Raiuno nei panni di Suor Angela, nella fiction di successo Che Dio ci aiuti 3. Il ritorno in tv è anche l'occasione per rilasciare qualche intervista in cui non parla solo di lavoro, ma anche di vita privata. Come ad esempio quella del settimanale Confidenze, nella quale parla del suo rapporto con il marito, il musicista e compositore Stefano Mainetti, al suo fianco da oltre dieci anni e dal quale ha avuto la sua seconda figlia, Maria.

Mainetti è il secondo marito della Ricci, dopo il matrimonio durato solo un anno con Luca Damiani, che l'aveva tradita con Nancy Brilli. Un rapporto, quello con Stefano, completamente diverso, anche perché arrivato in età adulta:

Ci siamo conosciuti sui 40 anni, quando avevamo già caratteri ben definiti, perciò abbiamo dovuto smussare gli angoli. Siamo stati bravi, perché abbiamo imparato a rispettare le nostre fragilità, ma avevamo un progetto forte. Ci siamo sposati per vivere insieme il pezzo di vita che ci resta, nel bene e nel male. E ci crediamo.

A lui va il merito di aver riportato serenità nella vita dell'attrice:

[Da quando lo conosco sono cambiata] Moltissimo. Stefano ha portato nella mia vita sicurezza e serenità. Lo vedo dalle foto: a 30 anni avevo uno sguardo malinconico, adesso invece è gioioso. E mi trovo anche più bella.

A rendere la loro relazione speciale c'è anche il fatto che sono tra di loro molto diversi. Com'è che si dice? Gli opposti si attraggono:

Non ci assomigliamo. Lui è razionale, tecnologico, ma anche romantico. Io sono diversa, meno romantica e più spirituale. Mi sono riavvicinata alla fede e cerco di non portare rancore, per lui è più difficile.

Lei attrice, lui musicista e compositore, la Ricci si dice molto orgogliosa del suo uomo, il vero artista di casa che crea della musica bellissima:

Ammetto di esserne molto orgogliosa: l'ammirazione e la stima che provo per lui ci hanno legati ancora di più... Difettucci: è permaloso, ma non lo vorrei perfetto, sarebbe noiosissimo. E poi che stress, sarei costretta a essere perfetta anch'io!

E il fatto che sia un bell'uomo non la preoccupa né le provoca attacchi di gelosia, che Elena Sofia Ricci sa tenere bene alla larga:

Lui ama le donne, la maggior parte delle sue amicizie sono femminili... Non sono gelosa, non me ne ha mai dato motivo. Sarei stupida a essere gelosa solo perché mio marito è bello. Anzi, mi sento privilegiata.

Un ragionamento che non fa una piega!

elena-sofia-ricci

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail