Paris Hilton, trovati 400 chili di cocaina nel suo ranch

L'ereditiera potrebbe finire nei guai.

Possibili guai in vista per la ricca ereditiera, nonché cantante e personaggio del jet set americano, Paris Hilton.

La bad girl, come è stata più volta definita, stavolta però sembra (almeno fino a quando le indagini non evidenzieranno responsabilità) solo indirettamente coinvolta in una vicenda che riguarda il suo ranch "Rancho Orizonte" nella località di Cañas, Costa Rica.

Infatti nella suddetta tenuta, precisamente all'interno di un elicottero privato parcheggiato sulla pista di atterraggio della struttura, la polizia del luogo ha rinvenuto un esorbitante quantitativo di droga ed un bel gruzzolo di denaro: 400 chili di cocaina ed un milione e mezzo di dollari in contanti.

Per il momento sono scattate, durante il sequestro, le manette per tre persone: 3 nicaraguensi ed un costaricano, che probabilmente lavoravano nella tenuta della Hilton.

Le indagini sono in corso e dovranno stabilire se Paris Hilton, che al momento della notizia partecipava ad una festa ad Ibiza, sia coinvolta oppure sia estranea alla vicenda e quindi il suo ranch sia stato utilizzato a sua insaputa per tali scopi illeciti.

Non è certo la prima volta che la ragazza, ora di professione dj, finisce con l'avere problemi giudiziari a causa della droga.

Nel corso del 2010, infatti, colleziona ben due arresti per colpa delle sostanze stupefacenti:

la prima nel mese di luglio, durante la partita Olanda Germania, ai mondiali di calcio in Sudafrica, dove sarebbe stata arrestata perché beccata a fumare uno spinello di marijuana allo stadio. Ma sulla vicenda arriva presto la smentita ufficiale della Hilton affidata ad un tweet;

la seconda nel mese di agosto, a Las Vegas, dove nel corso di una perquisizione alla macchina sulla quale viaggiava viene ritrovata della cocaina. Per questa vicenda l'ereditiera è stata condannata a 200 ore di servizi sociali.

Staremo a vedere se ci saranno risvolti interessanti nelle indagini.

rps20140909_100242_560

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail