Blake Lively, le api la pungono: rovinato il compleanno

La diva attaccata da uno sciame di insetti durante un servizio fotografico


A ridosso del suo 27esimo compleanno - li ha compiuti il 25 agosto - Blake Lively è stata vittima di un incidente tanto doloroso quanto bizzarro. L'attrice americana ne ha scritto ampiamente sul suo nuovo sito di lifestyle, Preserve. In breve: nel bel mezzo di un servizio fotografico, l'affascinante Blake è stata attaccata da uno sciame di incazzatissimi insetti dotati di pungiglione. Con conseguenze facilmente immaginabili.

Non me ne intendo abbastanza di insetti per stabilire se fossero vespe, api o dei mini-taser volanti di Madre Natura. So per certo che un attimo prima ero nel bel mezzo di uno splendido photoshoot autunnale, un momento dopo ero in uno sketch dei Monthy Python. Correvo a più non posso in tutte le direzioni possibili, agitavo braccia e mani come se avessi appena scoperto che crescono dalle spalle. C'era anche un suono terribile che squarciava l'aria. Sono stata poi informata che quel suono era stato emanato dalla mia bocca. Preferirei non sentirlo mai più. Come anche tutti coloro che vivono nella East Cost.

Ridere delle disgrazie altrui squalifica chiunque dalla definizione di essere umano. Ma non ci aspettiamo altro dai nostri lettori più assidui se non risate a crepapelle di fronte all'immagine della scenetta appena descritta. E non è finita qui.

blake-lively-api

Il vostro sedere si sgonfia improvvisamente (e piuttosto dolorosamente) quando compite 27 anni? Perché il mio faceva male cane. Come anche il mio collo, la schiena, le gambe e la fronte. Oh, e le mie mani! Si stavano seccando. Mi sembrava di essere punta da dozzine di piccoli e invisibili dardi. Mi sentivo come la Strega Cattiva [del Mago di Oz], che si squaglia, squaglia, si brucia e si squaglia.

La moglie di Ryan Reynolds ha passato i giorni successivi a leccarsi le ferite. In senso figurato, si spera: non pensiamo che l'effettivo strofinamento del pezzo di carne che ci ritroviamo in bocca possa apportare alcun sollievo alla vittima di un incidente simile. Oppure sì? Beh, qualunque sia la risposta, non vogliamo scoprirla.

Resta il fatto che quando Blake ha parlato del suo sedere, abbiamo avuto un leggero sussulto: lo ammettiamo. Punta o non punta, rimane sempre uno splendore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail