parliamo diUomini e Donne

Tina Cipollari, una delle primissime corteggiatrici e troniste di Uomini e Donne, il programma di Maria De Filippi che tornerà in onda in autunno su Canale 5, e diventata con il trascorrere del tempo l’opinionista simbolo della trasmissione, sempre al centro di polemiche di eloquente stampo trash, è stata intervistata da Panorama.

Il nome di Tina Cipollari è indissolubilmente e anche esclusivamente legato al programma di Canale 5. Oltre a Uomini e Donne, infatti, Tina ha partecipato soltanto ad un altro programma, il reality show Il ristorante, andato in onda sulle reti Rai nel 2004, di cui tra l’altro nutre un pessimo ricordo per la mancata vittoria.

Restando, quindi, su Uomini e Donne, Tina Cipollari ha analizzato il successo del programma e l’ha anche difeso, allontanando con decisione l’etichetta di programma trash:

Trash è un’etichetta che lascio ai finti snob, ai criticoni che sparano bordate contro il programma e poi non si perdono una puntata. Reputo molto più trash certi talk show con i politici che si azzuffano e litigano: sono molto più dannosi loro di una Tina Cipollari che litiga o alza la voce.

Come già anticipato, Tina è costantemente al centro delle polemiche. Quando l’opinionista, infatti, prende in antipatia un tronista o una corteggiatrice, automaticamente si ritrova a che fare con una schiera infinita di fans inviperite. Alcuni di loro hanno addirittura lanciato una petizione per allontanarla dal programma:

Quante risate mi sono fatta. Mi spiace per i promotori e per l’inutile fatica che hanno fatto: mi risulta che siano state raccolte pochissime firme. Per quanto mi riguarda, non sono stata richiamata all’ordine e nessuno ha minacciato di licenziarmi.

Parlando dei vari tronisti che si sono succeduti con il trascorrere delle edizioni, Tina ha elencato i migliori e i peggiori:

Il tronista peggiore? Una dura lotta tra Aldo Palmeri e Anna Munafò: quest’ultima è stata noiosa e scontata. Ricordo con più affetto Federico Mastrostefano per la simpatia. Un bel trono fu quello di Cristian Gallella: nonostante i pessimi rapporti che ho avuto con lui, riconosco che è un ragazzo intelligente.

Tina ha anche ammesso di aver sbagliato nel giudicare frettolosamente alcuni di loro, nella fattispecie il corteggiatore e tronista della scorsa edizione, Marco Fantini:

L’unico pentimento riguarda Marco Fantini, uno degli ultimi tronisti. Pensavo recitasse un ruolo, invece poi l’ho rivalutato e ho riconosciuto l’errore.

L’ultima dichiarazione della Cipollari che riportiamo denota molta sincerità da parte dell’opinionista. Ad essere onesti, infatti, Tina non si può certo definire un’artista ed è lei stesso a riconoscerlo con schiettezza e senza complessi:

Non riesco ad immaginarmi da un’altra parte. Non ho particolari aspirazioni e nemmeno talenti particolari. Sarò eternamente grata a Maria e a Maurizio Costanzo per aver creduto in me.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto