Robin Williams è stato cremato tramite cerimonia privata. 10 giorni dopo la morte choc del divo hollywoodiano, che si è suicidato impiccandosi con una cintura, l’ufficialità della crematura è stata data dal sito Radar On Line. Le sue ceneri sono poi state sparse nella baia di San Francisco, città che l’attore da sempre venerava.

A confermare il tutto il certificato di morte di Williams, rilasciato nella giornata di ieri dopo le prime indiscrezioni diffuse dal sito di gossip. Le cause del decesso sono ancora in ‘attesa di indagine’, perché bisognerà attendere gli esami tossicologici per capire esattamente come siano andate le cose. La moglie di Robin, pochi giorni fa, aveva confessato il motivo dello stato depressivo di suo marito. Che non era legato a problemi finanziari, recitativi, droghe ed alcool, bensì al Parkinson, che aveva iniziato a dare i primi sintomi. Sconvolto dalla triste verità, Williams ha preferito farla finita, pur di non vivere il resto dei suoi giorni con l’incubo della malattia da dover sopportare.

I funerali di colui che ha fatto ridere e piangere almeno 2 generazioni ci sono stati, in forma privata, presso la Cappella del Monte dei Colli, nella verde San Anselmo, in California. Al suo fianco, ovviamente, la terza moglie, Susan Schneider, più amici, divi dello spettacolo e ovviamente i figli. Lunedì prossimo, durante la 66esima edizione degli Emmy, gli Oscar della tv, la memoria di Williams verrà celebrata da Billy Crystal e Sara Bareilles. Perché ancora oggi Hollywood fatica a crederci, che Robin se n’è andato per sempre.

Fonte: UsMagazine

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto