Claudia Mori è infuriata e rilascia al settimanale Chi una dichiarazione al vetriolo: per lei il marito Adriano Celentano è stato trattato a Sanremo “come neanche Al Capone”!

Adriano nel suo intervento al Festival ha toccato due poteri forti, come la Chiesa e i giornali. Era impensabile che non reagissero in maniera cosi’ “isterica” e, per certi versi, preoccupante. Gli stessi giornali, che prima di allora non avevano perso occasione per attaccare la Chiesa per le troppe, a loro dire, ingerenze politiche, improvvisamente si sono coalizzati tutti, ipocritamente, in difesa dell’opposto. Per difendere i loro privilegi. Con la teoria idiota che chi canta non dovrebbe occuparsi d’altro, lasciando ai “soloni” della politica, ai commentatori politici, ai giornali, agli “esperti”, l’esclusiva di ogni pensiero. Infatti, sono sotto gli occhi di tutti i disastri che hanno combinato queste coalizioni di interessi vari (perche’ di questo si tratta): un disastro globale!

Per la Mori, insomma, il consorte “è stato veramente grande, perché è salito sul palco sapendo che lo avrebbero fischiato”.

Che ne dite, lettori di Gossipblog? È l’affettuoso sfogo di una moglie innamorata oppure… Claudia ha proprio ragione?

Via | Agi

Fonte foto: TM News

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto