Robin Williams, la figlia Zelda lascia Twitter: troppi sciacalli

Zelda Williams lascia Twitter e Instagram disgustata dai troll e dalle malelingue.


La notizia del suicidio di Robin Williams ha lasciato il mondo intero senza parole. Ma non Twitter. Se molte star del cinema hanno voluto onorare la memoria del grandissimo attore sul social dei cinguettii, c'è anche chi ha approfittato della tragedia per accaparrarsi qualche macabro retweet in più. Un sito spagnolo, ad esempio, aveva diffuso uno scatto che assicurava ritraesse il cadavere di Williams. Purtroppo anche Zelda, figlia di Robin, si è imbattuta in questa atrocità su Twitter. E ha deciso di disattivare il proprio account.

Schermata 2014-08-13 alle 17.47.58

La foto in questione non l'abbiamo vista (e nemmeno ci teniamo) ma, come riporta l'aggiornatissimo sito TMZ, si tratterebbe di un fake postato da un sito iberico sul proprio profilo Twitter per portarsi a casa qualche follower in più. Lo scatto, in realtà, risalirebbe ad anni e anni fa e nulla avrebbe a che fare con Williams. Una bufala architettata ad arte, dunque. Peccato che questa macabra bufala sia finita sotto agli occhi di Zelda che, sulle prime, ha twittato un disperato appello chiedendo a tutti di non aprire il link con quel terribile scatto:

I'm shaking. I can't. Please. Twitter requires a link and I won't open it. Don't either. Please.

Sto tremando. Non posso. Mi sono trovata davanti a questo link su Twitter e non ko aprirò. Non fatelo nemmeno voi. Vi prego.

Questo cinguettio è stato cancellato da Zelda appena si è resa conto dell'inattendibilità della foto in questione. Ma il disgusto per un gesto del genere non è stato altrettanto facile da rimuovere:

I'm sorry. I should've risen above. Deleting this from my devices for a good long time, maybe forever. Time will tell. Goodbye.

Scusate, avrei dovuto essere superiore. Cancello Twitter dal mio cellulare e dal mio computer per un po' di tempo, forse per sempre. Sarà il tempo a dirlo. Addio.

Non possiamo nemmeno immaginare cosa voglia dire pensare che la foto di un proprio caro defunto in circostanze tanto terribili possa finire in pasto al mondo, davanti agli occhi di chiunque. Fortunatamente così non è stato ma Zelda, per evitare di incappare in futuro in simili angoscianti situazioni, ha decido di togliersi anche da Instagram:

Lascerò anche questo account per tutto il tempo che sarà necessario a riprendermi, poi deciderò se riattivarlo o meno. In questo momento difficile, vi prego di cercare di portare rispetto per me, per la mia famiglia e i miei amici. Scandagliare i mie profili social per cercare foto di papà o giudicarmi per il numero di scatti con lui che ho postato è crudele e non porta a nulla. Ce ne sono solo un paio, lo so, ma i momenti che ho passato con lui nella vita reale sono stati preziosi tranquilli e, che ci crediate o meno, privi di foto o selfie da scattare ogni due secondi. Ho condiviso mio padre con un mondo in cui chiunque si faceva foto con lui, ma sono stata abbastanza fortunata da poter trascorrere del tempo insieme senza bisogno di obiettivi fotografici tra noi. Sono più che contenta e soddisfatta del tempo che abbiamo potuto passare insieme, per quanto sia stato poco. Le mie foto di famiglia preferite le tengo incorniciate in casa, non sui social. E in casa rimarranno anche solo perché, altrimenti, finirebbero sbattute in qualche blog e non è ciò che voglio per i miei ricordi insieme a mio padre. Grazie per il vostro rispetto e la vostra comprensione in questo momento difficile. Addio.

  • shares
  • Mail