Francesca Pascale in vacanza a Villa Certosa: "Ma senza Silvio non so stare"

La fidanzata dell'ex premier si concede qualche giorno di vacanza in Sardegna con gli amici più cari. Lui, ovviamente, non può lasciare Arcore.

Francesca Pascale ha deciso di ritagliarsi qualche giorno di vacanza da trascorrere a Villa Certosa, a Porto Rotondo, luogo in cui Silvio Berlusconi amava trascorrere le sue vacanze e divertirsi, prima di finire stritolato nel meccanismo della giustizia e prima di fare coppia fissa con la sua nuova compagna. Lui ovviamente non c'è:

Per le note vicende non può allontanarsi da Arcore.

Spiega la Pascale, che in questo breve viaggio si è fatta accompagnare da Dudù e Dudina, ma anche da qualche caro amico, tra cui Alfonso Signorini, direttore del settimanale Chi che - neanche a dirlo - propone l'intervista esclusiva a Francesca:

Gli ultimi tre anni li abbiamo passati sempre insieme, senza separarci mai. Sono nove anni che vivo per lui, ma questo non significa che non sia importante ogni tanto trovare degli spazi propri. E questa manciata di giorni al mare in compagnia dei miei amici più cari, mentre lui ha deciso di osservare una dieta rigida per tornare in forma, anzi, ancora più in forma, è l'occasione per apprezzare ancora di più quello che ci lega.

francesca-pascale-chi

Se qualcuno volesse vedere in questa brevissima separazione un accenno di crisi, sbaglierebbe di grosso:

Va tutto bene. C'è armonia, c'è cuore, c'è testa tra di noi. Io e Silvio litighiamo ogni 5 minuti, ma facciamo pace ogni 10. Ci vogliamo molto bene. Chi ci vuole in crisi, è perché probabilmente non sopporta di vederci uniti. O perché non ha molto altro da fare nella sua vita. Quel che conta nel nostro rapporto non è quello che si legge sui giornali, ma quello che viviamo giorno dopo giorno. E il nostro affetto è l'unica certezza che ho nella mia vita.

Dopo questa dichiarazione d'amore, la fidanzata dell'ex premier si lancia in una campagna elettorale anticipata, elencando i pregi della sua dolce metà:

Domani torno a casa, senza di lui non so stare. Il presidente è contagioso. Quando ci si abitua a lui, alla sua saggezza, alla sua dolcezza, al suo ottimismo, alla sua ironia è difficile farne a meno. Se gli italiani avessero la possibilità di conoscerlo personalmente e di passare appena un quarto d'ora con lui non potrebbero non votarlo. Davvero lo voterebbero tutti.

La Pascale è chiaramente una donna molto innamorata. Ma chissà che qualche indeciso non riesca a convincerlo pure lei...

  • shares
  • Mail